Cronache

Rischia la vita e perde la vista a quattro anni a causa dell'influenza

È accaduto a una famiglia dell'Iowa, negli Stati Uniti, dove una bambina ha rischiato di morire per le complicazioni dovute al malanno stagionale. E sul caso interviene anche Burioni: "Talvolta ci sono conseguenze gravissime, meglio vaccinare"

Rischia la vita e perde la vista a quattro anni a causa dell'influenza

Nei giorni precedenti al Natale, aveva accusato qualche sintomo influenzale. Non sembrava niente di particolare, ma la piccola Jade DeLucia, una bambina di quattro anni dell'Iowa, negli Stati Uniti, a causa di una brutta influenza è quasi morta e in questo momento ha perso la vista. Secondo quanto riportato da Adnkronos, non si sa ancora se la piccola riuscirà a tornare a vedere e i suoi genitori hanno lanciato un appello: "Fate vaccinare i vostri bambini".

Una situazione molto grave

La vicenda della bambina americana è stata raccontata anche dalla Cnn, che ha illustrato come si è manifestata la sua malattia. Secondo quanto ricostruito, la piccola non era stata vaccinata e, dopo aver preso l'influenza qualche giorno prima delle festività natalizie, le sue condizioni erano apparse subito piuttosto gravi. I genitori l'avevano portata subito in pronto soccorso e la bambina era stata trasferita nell'unità di terapia intensiva dell'University of Iowa Stead Family Children's Hospital, dove è rimasta quasi due settimane.

La dinamica della malattia

La neurologa che ha avuto in cura la piccola, Thereza Czech, ha dichiarato che la bambina è stata fortunata a essere sopravvissuta e l'ha definita "una piccola combattente" e ha concluso: "Penso sia stata super fortunata". Secondo le prime informazioni fornite dai genitori, la piccola, prima di contrarre l'influenza, sarebbe stata perfettamente sana. Durante il ricovero, i dottori le avrebbero diagnosticato un'encefalopatia acuta necrotizzante, dovuta proprio all'influenza.

La perdita della vista

Quando la bambina si è ripresa, i genitori hanno notato che non dava segno di guardare il suo animaletto preferito, un unicorno bianco giocattolo. Soltanto dopo la visita con un oculista, i familiari hanno capito che il problema non era legato agli occhi, ma al cervello della loro bambina. In base a quanto ricostruito, infatti, la malattia avrebbe intaccato l'aera cerebrale legata alla percezione visiva. Per ora, i dottori non si esprimono sulla possibilità della piccola di recuperare la vista. Per capirlo, infatti, sarà necessario aspettare almeno i prossimi tre o quattro mesi.

L'appello dei genitori

I genitori della piccola, che hanno perso il lavoro per assistere la loro figlia durante la malattia, ora dovranno sostenere costi molto alti per le sue cure. Per questo motivo hanno pensato a una raccolta fondi. Intanto, Jade sta facendo progressi e i suoi familiari si stanno battendo per sensibilizzare sull'importanza del vaccino. La madre della bambina, Amanda Phillips, su questo tema ha dichiarato: "Il mio obiettivo è poter evitare anche a uno solo di ammalarsi: è terribile vedere tuo figlio soffrire così".

Sul caso, dall'Italia, è intervenuto anche il virolgo Roberto Burioni che, sulla sua pagina Facebook, ha scritto: "L'influenza ha, solitamente, un decorso benigno ma, talvolta, può avere gravissime conseguenze. Meglio evitare, meglio vaccinare".

Commenti