Rissa alla festa Pd: migrante fugge dal Tribunale

Il marocchino arrestato solo ieri dopo la rissa alla feste del Pd è già in fuga. Si è liberato dalla presa degli agenti ed è fuggito dalla porta principale del Palazzo di Giustizia

Rissa alla festa Pd: migrante fugge dal Tribunale

Uno dei due protagonisti della rissa avvenuta davanti alla Festa del Pd è già in libertà. Questa volta non per colpa della sentenza di un giudice, ma per una svista nella sicurezza del Tribunale.

La fuga dopo l'udienza

Solo ieri, un marocchino e un tunisino, insieme ad altre 20 persone tutte armate di bastone, si sono picchiati a sangue durante la festa dell'Unità del Pd di Bologna. L'intervento dei carabinieri ha permesso l'arresto dei due stranieri.

Entrambi sono stati prima medicati e poi arrestati. Nella mattinata sono stati condotti all’udienza per direttissima in Tribunale. Qui, il marocchino 31enne è riuscito a fuggire e far perdere le sue tracce.

Secondo quanto riporta Il Resto del Carlino, l'immigrato si sarebbe divincolato dagli agenti di custodia con un spinta. Il tutto mentre veniva riaccompagnato all'auto che avrebbe dovuto condurlo in carcere. L'uomo sarebbe fuggito passando dal portone del Palazzo di Giustizia, che in quel momento era aperto.

La fuga è avvenuta attorno alle 15. La polizia ha diffuso una nota di ricerca a tutti i comandi e le stazioni dell’Arma e alle altre forze dell’ordine. Il marocchino ha molti precedenti per "per reati contro la persona, il patrimonio".

Commenti