La rivoluzione nei carabinieri: ecco le auto verdi per i forestali

Il Corpo Forestale dello Stato è stato inglobato dai Carabinieri. Alcune auto subiranno un cambiamento: ecco i prototipi

La rivoluzione nei carabinieri: ecco le auto verdi per i forestali

Il Corpo Forestale dello Stato non c'è più. O almeno non come ce lo immaginiamo noi. Per volere del governo i forestali sono stati inglobati dall'Arma con la creazione del "Comando Unità per la Tutela Forestale, Ambientale e Agroalimentare dei Carabinieri". E da oggi anche alcune gazzelle dei carabinieri saranno diverse: diventeranno verdi. (Guarda le foto)

La Riforma della Pubblica Amministrazione, infatti, ha prodotto la riorganizzazione del Corpo forestale dello Stato nell'Arma dei Carabinieri. Sono circa 7 mila uomini che da "civili" del corpo forestale finiranno col diventare militari. "Continueremo a lavorare per corrispondere al meglio questa fiducia, so che ce la faremo perché lavoriamo all'unisono con il Corpo forestale dello Stato", aveva detto il comandante dei Carabinieri, Tullio Del Sette.

Il nuovo corso dovrebbe produrre un risparmio da 100 milioni di euro in 3 anni, oltre - spiegava il comandante - "il trasferimento di 750 agenti ad altre forze di polizia o amministrazioni, in particolare il reparto anti incendi confluirà nei Vigili del Fuoco: come prevede la legge saranno preservate le professionalità e le specializzazioni". Infatti i forestali attualmente attivi sono circa 7500. Gli esuberi rispetto ai 7mila che diventeranno carabinieri finiranno in altri uffici della Pubblica Amministrazione.

I carabinieri in verde

Non sono mancate però le critiche da parte dei rappresentnti dei sindacati della forestale. E pure quelle degli appartenenti all'Arma. Oltre ai motivi lavorativi, le lamentele riguardano le foto che in queste ore stanno circolando su Facebook con le auto del Corpo forestale modificate, la scritta "Carabinieri" sul cofano e le portiere, ma pur sempre di colore verde. Marco Moroni, segretario del Sapaf, il sindacato autonomo dei Forestali, ha detto: “Adesso cominciamo a capire da dove arriva il risparmio ipotizzato dal governo: Dal maquillage. Prendono le nostre macchine e cambiano la scritta sulle portiere. Ci sembra poco dignitoso, sia per l’Arma e la sua storia bicentenaria, sia per i forestali". (Guarda le foto)

Commenti