Roma, lite tra ubriachi al bar: 20enne spinto dal primo piano

È accaduto domenica pomeriggio nel quartiere Quadraro. Un 23enne romeno ha spinto nel vuoto un giovane egiziano di 21 anni mentre stavano discutendo

Roma, lite tra ubriachi al bar: 20enne spinto dal primo piano

Prima una discussione, poi il tentato omicidio. Tragedia sfiorata nel quartiere Quadraro di Roma. Un romeno di 23 anni, dopo un diverbio con un ragazzo egiziano di 21 avvenuto per futili motivi, lo ha spinto dal primo piano di un palazzo aiutato da un altro romeno. Probabilmente entrambi erano ubriachi.

Come scrive Roma Today, sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia di stato e i sanitari del 118 che hanno portato, in codice rosso, il giovane di 21 anni al policlinico Casilino. Dopo il volo di cinque metri, il ragazzo ha riportato diverse fratture. Ricoverato in prognosi riservata, non sarebbe però in pericolo di vita.

Secondo quanto riferito da alcuni clienti del bar che hanno assistito all'episodio, dopo una banale lite avvenuta all'esterno del locale, i due romeni prima hanno picchiato l'egiziano per poi trascinarlo sul pianerottolo d'ingresso di un palazzo lì vicino dove, dopo averlo sollevato, lo hanno lanciato nel vuoto facendolo cadere al piano inferiore.

Gli agenti sono riusciti a bloccare il 23enne arrestandolo per tentato omicidio.

Caricamento...

Commenti

Caricamento...
Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento