Sardegna, indagato il ministro Lupi

Sotto inchiesta dalla procura di Tempio Pausania per concorso in abuso d'atti d'ufficio. Nel mirino la nomina del commissario dell'autorità portuale

Il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi
Il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi

Il ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi è indagato per concorso in abuso d'atti di ufficio insieme a Fedele Sanciu, ex senatore del Pdl e Commissario dell'autorità portuale del Nord Sardegna. La vicenda riguarda proprio la nomina di Sanciu a commissario: in base a un esposto presentato dall'ex consigliere provinciale Pd Andrea Viola, Sanciu, in possesso della sola licenza media inferiore, non sarebbe stato in possesso dei titoli richiesti dalla legge per ricoprire la carica che rivestiva.

Coordina le inchieste il pm della Procura di Tempo Pausania Riccardo Rossi. Lupi, allora ministro del governo Letta, era stato coinvolto in una vicenda analoga a fine gennaio, quando gli era stata contestata la nomina del medico Piergiorgio Massidda ai vertici dell'autorità portuale di Cagliari in qualità di presidente prima e di commissario poi: Massidda era stato costretto a lasciare il proprio posto da una sentenza del Consiglio di Stato che stabiliva la mancanza dei requisiti necessari.

Commenti