Scendete tutti dal ring

Se le cose si mettono male - e si stanno mettendo male, è inutile divagare - chi è al governo comanda, chi sta all'opposizione deve collaborare e non intralciare i lavori in corso

Se le cose si mettono male - e si stanno mettendo male, è inutile divagare - chi è al governo comanda, chi sta all'opposizione deve collaborare e non intralciare i lavori in corso. Almeno non sui temi che riguardano la vita e la morte dei cittadini.

Anche se è la più lunga e difficile, non sarebbe questa la prima volta che il «richiamo all'unità nazionale e al senso di responsabilità», da generica e retorica enunciazione, diventa fatto politico concreto. È successo a ogni calamità o dramma nazionale, dai terremoti alle alluvioni fino alle stragi di nostri soldati impegnati sui fronti all'estero.

Chi governa comanda, dicevamo, ma se per sua debolezza è costretto a dover eventualmente contare sulla comprensione delle opposizioni, non può pensare che ciò avvenga gratis, o quantomeno non può pretenderlo se i partiti che compongono la maggioranza non sospendono a loro volta le ostilità. I disarmi unilaterali non sono mai forieri di buone notizie. I disarmi o sono bilaterali o non sono.

Da tempo l'opposizione Lega, Fratelli d'Italia e Forza Italia sta lanciando segnali di disponibilità a fare fronte comune nella lotta al virus nemico. Non altrettanto si può dire del Pd e dei Cinque Stelle. E non mi riferisco soltanto al merito dei provvedimenti che riguardano l'emergenza, ma più in generale a un clima politico che permane inutilmente astioso su tutti i fronti. Che senso ha faccio un esempio che il Pd a Roma invochi concordia e poi in Lombardia massacri giorno e notte il governo locale e il governatore di centrodestra accusandolo strumentalmente di ogni nefandezza? Oppure, come fa Conte a chiedere collaborazione al leader dell'opposizione Matteo Salvini mentre, lavandosene le mani, lo manda vigliaccamente a processo usando la favola giudiziaria del «sequestro di persona» invece che difendere l'operato politico, giusto o sbagliato che fosse, del suo governo che decise all'unanimità il blocco dei porti?

Gli esempi sarebbero infiniti, ma ci fermiamo qui per dire che una opposizione deve sì essere responsabile, ma non si può pretendere che sia pure fessa al punto da fare da punching-ball alle manie muscolari della maggioranza. In tempo di chiusure da Covid, è urgente chiudere anche il ring infetto della politica, sarebbe l'unica restrizione che non creerebbe danni ma solo benefici. L'unica che farebbe scattare l'applauso di tutti i cittadini, sia di destra che di sinistra.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di 02121940

02121940

Gio, 15/10/2020 - 17:20

Come sempre, il Dottor Sallusti ha ragione. Chi sta all’opposizione deve valutare le cose come stanno e dare il suo appoggio al governo, per il bene di tutti. Però è difficile che tutto sia bello, specialmente nell’attività molto confusa del centro-sinistra di questi giorni ed allora è giusta l’opposizione, soprattutto contro l’assurdo.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 15/10/2020 - 17:32

Egregio Direttore, se il suo articolo è un auspicio per un governo di unità nazionale, sono perfettamente d'accordo con Lei. Però c'è un problema, siamo a metà ottobre, ed entro dicembre si deve approvare la legge finanziaria. In Italia di solito non si fanno crisi di governo in questo periodo, e men che meno si sciolgono le Camere. Ma penso che l'anno prossimo sarà tutta un'altra storia.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Gio, 15/10/2020 - 17:51

l'opposizione collabora certo, ma non al punto da costituire un problema per gli italiani: se collaborare vuol dire limitare di pochissimo i danni enormi che fa la sinistra, è molto meglio lasciare soli sia gli italiani che il governo! cosi la prossima volta che voteranno ci penseranno due volte prima di dare voti alla sinistra!!

Mr Blonde

Gio, 15/10/2020 - 19:08

l'opposizione dovrebbe però anche essere interpellata non solo come notifica di cose già decise come accade coi dpcm per i quali si e no sono avvertiti i partiti di governo

Valvo Vittorio

Gio, 15/10/2020 - 19:09

E' giusto che ci siano due ruoli diversi fra maggioranza ed opposizione. Si può addivenire a compromessi quando c'è un comune sentire, ma questo difficilmente avviene. Noi comuni cittadini elettori possiamo solo auspicare che il coronavirus faccia meno stragi di quanto potenzialmente può. Purtroppo la medicina non è una scienza esatta come la matematica. Il controllo dell'opposizione deve essere rigido perchè è in gioco l'incolumità di tutti.

QuasarX

Gio, 15/10/2020 - 19:52

la sinistra e la destra, come in america anche se meno armati, sono ormai su due posizioni inconciliabili; c'e' poco da discutere quando un governo manda in rovina l'economia, non e' capace di gestire nulla nemmeno la sanita' in tempo di epidemia, ci fa invadere senza vergogna da clandestini raccattati nei peggiori bar dell'africa, ecc, ecc; con questa gente non c'e' nulla da discutere vanno solo resi innocui e messi fuori dalla gestione del potere; e di corsa

ilrompiballe

Gio, 15/10/2020 - 19:55

Bel discorso che non tiene conto di un fatto: da tangentopoli in poi la politica è morta e dalle sue ceneri è nata la "partitica". Così l'Italia è tornata terra di conquista per le altre nazioni, come nei secoli è sempre stata.

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 16/10/2020 - 11:26

ilrompiballe - Da tangentopoli nacque il fungo avvelenato del partito di "mani pulite". Tutti i partiti erano sporchi, tranne uno: (guarda caso!) il PCI. Che poi ha raccolto i facili frutti di una semina che sa di golpe. "Golpe", quella volta, ma quante altre volte!

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Ven, 16/10/2020 - 12:00

Egregio direttore, sta preparando la svolta "responsabile" di FI? Il compito dell'oppposizione e' di essere tale, in modo costruttivo, certo. Ma non di essere stampella del governo come lei sembra suggerire.

Ritratto di 02121940

02121940

Ven, 16/10/2020 - 14:04

Ribadisco che anche chi sta all’opposizione deve saper dare il suo appoggio al governo, per il bene di tutti. Però non si possono ignorare le condizioni di notevole confusione in cui si trova il centro-sinistra, particolarmente in questi giorni, per cui occorre regolarsi di conseguenza.

Ritratto di dlux

dlux

Ven, 16/10/2020 - 15:42

mvasconi - Che Forza Italia sia la stampella di questo sgangherato governo (che dovrebbe essere invece mandato a casa il più presto possibile) è una verità conclamata, non un suggerimento del Direttore. Forza Italia, ex-grande partito di centrodestra, ha da tempo eliminato la parola "destra" dal suo campo di attività. Anzi, l'ha più volte sostituita con "sinistra", a giudicare dalle numerose volte in cui si è trovata a votare assieme al PD. La "responsabilità" più volte citata di recente da FI non è altro che figlia di quell'altra "responsabilità" che nel 2011 condannò l'Italia alle forche caudine del governo Monti e, contemporaneamente, condannò il centrodestra e se stessa all'ininfluenza. Ma, secondo te, ha imparato la lezione?

Atlantico

Ven, 16/10/2020 - 18:36

Sono contento di leggere queste parole da parte del direttore, che si conferma uomo di buon senso. Ma all'opposizione non c'è solo Berlusconi ma anche Meloni e Salvini e, tra questi tre personaggi, il buon senso decresce geometricamente saltando dal primo ala seconda al terzo, in origine alfabetico. insomma, il problema, caro Sallusti, non sono nè Berlusconi ( che buon senso l'ha sempre avuto ), nè Meloni che ha il buon senso della madre di famiglia. Il problema è il povero Salvini che, ormai da un anno e mezzo e oltre, NON ne azzecca una nemmeno per sbaglio, saranno le preoccupazioni per le inchieste che lo riguardano da vicino o altro, ma le cose stanno così. Forse soltanto Berlusconi lo può riportare all'ovile, ma ne dubito fortemente.

Ritratto di dlux

dlux

Sab, 17/10/2020 - 10:49

Atlantico - Vorrai riconoscere che Salvini, fino all'Agosto dell'anno scorso, le aveva azzeccate tutte. Sicuramente l'aver abbandonato la sala di comando nella speranza di rientrarci quasi subito, come doveva essere se avessimo avuto un pdr meno partigiano (nel senso deteriore del termine), non gli ha giovato. E' rimasto disorientato come la stragrande maggioranza degli italiani, quelli veri, quelli che hanno a cuore le sorti della nostra Nazione. Tuttavia non mi sembra il caso di parlare di "buon senso" inserendo nel discorso Berlusconi, il quale sembra averlo perso ormai da quasi un decennio...in particolare dal Novembre 2011. Ti ricorda niente questa data?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Sab, 17/10/2020 - 17:58

@Atlantico - da voi comunsiti invecee il buon senso no nesiste proprio. Quando siete all'opposizione urlateed insultate, quando siete al governo fate una dittatura comunista e guai a chi si oppone. No nvi smentite mai. Nel mondo avete fatto sempre e solo così.