Paura a Genova: scricchiola il ponte Morandi

Il viadotto Morandi a Genova continua a preoccupare. Il moncone rimasto in piedi ora scricchiola. Si tema un nuovo crollo. Bloccate le operazioni di recupero dei beni nelle case degli sfollati

Il ponte di Genova desta preoccupazione. Ancora. A una settimana quasi dal crollo del viadotto Morandi, quel moncone rimasto in piedi non lascia dormire sogni tranquilli a esperti e vigili del fuoco. Le case sotto ciò che è rimasto dell'opera ingegneristica sono già state evacuate, ma oggi sono stati rilevati degli scricchiolii provenire dal moncone est.

Per questo è stato deciso di bloccare le operazioni di recupero che erano state avviate per permettere agli abitanti del quartiere Sampierdarena di portare via con sé almeno alcuni oggetti. Lo stretto necessario. L’allarme sciacalli infatti è alto, solo ieri ne sono stati fermati altri due.

A sentire i sinistri rumori del moncone est sono stati proprio alcuni cittadini, che hanno informato le autorità. Non pare si tratti di rumori dovuti al vento e così sono iniziati i rilievi tecnici per capire di cosa si possa trattare. La domanda che molti si pongono è se anche ciò che rimane del viadotto sia destinato a franare su se stesso oppure no.

Intanto arriva una buona notizia da Autostrade. "A partire dalle ore 11 di oggi non verrà chiesto il pagamento del pedaggio sulla rete genovese, come annunciato nella conferenza stampa di sabato 18 agosto", ha fatto sapere la società in una nota. "Il transito in autostrada diventa gratuito per chi viaggia sui seguenti percorsi e viceversa: Genova Ovest - Genova Bolzaneto, Genova Prà - Genova Aeroporto, Genova Prà - Genova Pegli, Genova Pegli - Genova Aeroporto”. Non solo. Sarà anche possibile ottenere un rimborso per chi è transitato in quelle tratte il 14 agosto. “Con una semplice dichiarazione (recandosi presso i Punto Blu di Genova Ovest e Genova Sampierdarena, oppure scrivendo a info@autostrade.it) - scrive Autostrade - coloro che hanno pagato il pedaggio sulle stesse tratte a partire dal 14 agosto potranno chiederne il rimborso. Ai possessori di Telepass i transiti a partire dal 14 agosto sulle tratte in questione non verranno fatturati, senza che ci sia bisogno di alcuna azione da parte loro".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Lun, 20/08/2018 - 11:36

anche questo lo metteremo sul conto della sinistra e dell'attuale governo .....

Ritratto di Roberto_70

Roberto_70

Lun, 20/08/2018 - 11:46

Il mancato pedaggio mi sa tanto di ipocrisia.

Giorgio1952

Lun, 20/08/2018 - 11:53

Questo ponte è da abbattere subito prima che crolli da solo, come è stato possibile che sia stato tranciato di netto cosi? E' del tutto evidente che sia stato un cedimento strutturale, un ponte progettato 50 anni fa con un carico di mezzi che è andato a moltiplicarsi negli anni non può che aver logorato la struttura, pensate solo al traffico merci con gli autotreni di oggi paragonati ai camion di allora.

Ritratto di mbferno

mbferno

Lun, 20/08/2018 - 12:06

Bontà loro:hanno eliminato i pedaggi su tratte autostradali di pochissimi chilometri,sai lo sforzo. Senza contare che,potendo,credo che molti automobilisti preferiscano percorrere l'Aurelia, godendosi pure un paesaggio invidiabile,piuttosto che un'autostrada colabrodo. Il solito fumo gettato negli occhi del popolo bue. Andate a guardare l'utile di UN solo anno di Autostrade PI e calcolate il 30%.che è la quota azionaria posseduta dai Benetton...pari a 3 MILIARDI di euro,6000 miliardi delle vecchie lire più gli utili di Autogrill ed altre società. Questa famiglia guadagna cifre MOSTRUOSE davanti alle quali persino la gratuita' dell'intera rete autostradale da loro gestita sarebbero briciole.

marco.olt

Lun, 20/08/2018 - 12:13

e' SCATTATA L'OPERAZIONE "FARSI PERDONARE" ...e salvare la concessione

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 20/08/2018 - 12:39

Magari scricchiolasse solo il moncone di viadotto ... qui scricchiola tutto il Bel Paese. Comunque è probabile che la parte residua del viadotto non più controbilanciata possa slittare con le immaginabili conseguenze.

Ritratto di Atomix49

Atomix49

Lun, 20/08/2018 - 12:47

Quello che scricchiola è il governo e la voglia di Di Maio di farsi il c... di qualcuno. Magari questo qualcuno si merita di tutto e di più, ma questa faccenda non può essere decisa sui social, ma nei tribunali con periti e giudici non di parte. Il venditore di bibite e bruscolini si è lanciato in modo sospetto su questa sua intenzione... Forse per spaventare e fare fummo per coprire le mancanze di chi doveva controllare e obbligare a fare quanto necessario. L'importante è che questa avventatezza non ci costi quello che è paventato da chi le cose le capisce.

Ritratto di gian td5

gian td5

Lun, 20/08/2018 - 13:45

Se nel terzo millennio valutiamo la solidità di un ponte, o di ciò che ne resta, porgendo orecchio agli scricchiolii siamo veramente messi male.

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Lun, 20/08/2018 - 14:34

E' proprio il minimo!

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 20/08/2018 - 14:43

@marco.olt 12:13:.....già!

baxialby

Mer, 22/08/2018 - 21:46

Spero davvero che non demoliscano il ponte della pila 10 prima del completamento delle indagini. Nella parte di ponte rimasta in piedi ci sono le risposte alle domande relative alle cause che hanno portato al crollo della pila 9. Chi ha fretta di demolirlo? Ormai alcuni dei resti del ponte crollato sono stati già spostati / rimossi quindi non più in "ordine" rispetto alla scena del crollo. Chi corre per demolirlo?