A scuola con il gel lubrificante e il gatto di 37 metri: le "follie" della settimana

La bimba che porta a scuola il gel lubrificante della mamma e la piccola che fotografa la madre senza vestiti mandando le foto a (quasi) tutta la rubrica. Ecco tutte le notizie più strambe degli ultimi sette giorni

Una bambina si è portata a scola il gel lubrificante della madre pensando fosse gel igienizzante e un’altra bimba ha fotografato la propria mamma senza vestiti mandando le foto osè a (quasi tutta la rubrica). E poi c’è quel gatto grande 37 metri e il problema delle esalazioni delle mucche. Il nuovo appuntamento settimanale con la rubrica Stra-notizie è servito

Igienizzante? No, lubrificante...

Scambiare un gel lubrificante per un gel igienizzante e portarselo a scuola. È quanto successo a Livingston, in Scozia, a una bambina di cinque anni. Tutta “colpa” della madre della piccola, che al Sun ha raccontato: “Avevo deciso di lavare il cappotto di mia figlia e ho trovato il mio lubrificante intimo, che mi era stato regalato in un negozio qualche tempo fa. Probabilmente le maestre non si sono accorte di nulla…”. E quando la donna ha chiesto alla figlia perché avesse quel gel con sé, la bimba ha risposto: “Per non farmi contagiare! È caldo e morbido…”. Beata ignoranza!

La paparazzata osè

Mai lasciare il proprio telefono in mano ai propri figlioletti. Lo sa bene una donna americana dell’Ohio, madre di una bimba di due anni. Perché? La piccola, senza accorgersene (?) ha scattato alcune foto alla madre appena uscita dalla doccia – e dunque nuda – per poi inviarle per sbaglio a diversi contatti della rubrica, tra amici, parenti e colleghi. Dopo l’imbarazzo e la spiegazione – arrivata con un post su Facebook – la donna l’ha presa sul ridere…

Il gatto di 37 metri

Un gatto grande trentasette metri. Una mostruosità della natura? Macché. Si tratta dell’incredibile scoperta fatta in Perù, all’interno di un parco naturale – patrimonio dell’Unesco – che ospita le cosiddette Linee di Nazca della cultura Paracas; qui gli archeologi hanno scoperto un nuovo geoglifo, risalente a oltre duemila anni fa, raffigurante un felino.

I rutti delle vacche

Non è una novità e dopo uno studio della Nasa arriva anche la conferma del Wwf: parte dei gas serra nell’atmosfera – responsabili dell’inquinamento – sono colpa delle mucche e dei loro rutti al metano. Secondo l’organizzazione ambientalista, ogni giorno una vacca emette dai trecento ai cinquecento litri di metano, un gas che provoca il progressivo surriscaldamento del pianeta. Il problema è che attualmente in Europa vivono, ruminano e ruttano circa trenta milioni di vacche…

La strana star di Tik Tok

Diventare la nuova star di Tik Tok senza fare letteralmente nulla. È questa l’impresa social di un vietnamita, che ha conquistato il social network con una particolare strategia: realizzare brevi video nei quali fissa l’occhio della telecamera senza proferire parole e senza fare alcuna particolare espressione. Una trovata “assurda” che gli ha però portato milioni di visualizzazioni e un discreto successo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.