Se la generazione dei bimbi iPad non sa tenere in mano una matita

La generazione del touch screen sa maneggiare con strabiliante naturalezza un tablet ma presenta chiari ritardi nelle capacità motorie di base, come scrivere con una penna

Se la generazione dei bimbi iPad non sa tenere in mano una matita

Spesso hanno ancora un pannolino addosso, ma non si fanno mancare l’iPad da smanettare. La generazione del touch screen è in grado di maneggiare con strabiliante naturalezza un tablet ma, emerge con sempre maggiore evidenza, presenta chiari ritardi nelle capacità motorie di base, come scrivere con una penna o maneggiare colori e gomme.

Nell’ambito del programma Early Years Foundation Stage, azione formativa per i primi anni di vita che punta a favorire la familiarità dei bambini con le nuove tecnologie, diversi asili nido e scuole materne britanniche hanno installato lavagne interattive, camere digitali e computer touch screen già nelle loro aule. Jenn Stanford della Asquith Day Nursery, che ha investito 4 milioni di sterline in tecnologie digitali, ha difeso la scelta spiegando che "mettere i bambini a loro agio con queste tecnologie e si rivela molto utile quando poi cominiciano la scuola".

Una volta i risultati del report, numerosi pedagoghi sono letterlalmente insorti. "Abbiamo già problemi con bambini che non sono in grado di tenere una penna o una matita in mano", ha spiegato Sue Palmer al Daily Mail. "Oltrettuto - ha poi aggiunto - diamo continuamente ai nostri bambini una gratificazione istantanea e dopo diventa più difficile per loro perseverare per ottenere un risultato o imparare qualcosa". Un sondaggio condotto su 806 genitori e maestri d’asilo ha, infatti, rivelato che solo il 26% di loro crede che l’esposizione precoce alle nuove tecnologie abbia concreti benefici per la loro crescita.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti