Sputa sull'ambulanza e pesta i sanitari: "Sono africano, faccio come voglio"

Lo straniero pretendeva più mascherine dagli operatori del 118. Le minacce con il bastone e gli sputi, poi l'aggressione ai carabinieri

Momenti di puro terrore quelli che si sono registrati qualche giorno fa a Rivergaro, un comune in provincia di Piacenza, dove un cittadino senegalese di 39 anni in evidente stato di alterazione psichica è stato arrestato dai carabinieri della locale stazione con le pesanti accuse di tentata rapina aggravata, minaccia, resistenza a Pubblico Ufficiale nonchè interruzione di servizio pubblico.

Secondo quanto riportato dal quotidiano locale "Il Piacenza" lo straniero, trovatosi davanti a degli operatori sanitari, ha iniziato a pretendere da questi un numero imprecisato di mascherine, urlando nel contempo frasi del tipo: "Io sono africano e faccio quello che voglio“ ed arrivando perfino a minacciarli con un bastone. Non contento il senegalese ha poi provato ad introdursi all'interno dell'ambulanza mettendosi a sputare all'indirizzo del mezzo di soccorso e continuando a minacciare gli operatori - che nel frattempo, comprensibilmente terrorizzati, si erano rifugiati al suo interno -, per poi fuggire.

Gli occupanti l'ambulanza nel frattempo hanno chiamato i carabinieri: giunti sul luogo della segnalazione in un batter d'occhio i militari hanno rapidamente identificato il soggetto mentre questi tentava di dileguarsi nel nulla. La sola presenza degli uomini in divisa però non è bastata a ridurre il 39enne a più miti consigli: lo straniero infatti anzichè arrendersi e consegnarsi spontaneamente ai carabinieri ha pensato bene di aggravare ulteriormente la sua già precaria posizione, tentando di aggredire anche i militari e minacciandoli. L'esagitato è stato dapprima reso inoffensivo, in seguito per lui sono scattate le manette ai polsi e si sono spalancate le porte del carcere delle Novate, dove il senegalese si trova tutt'ora a disposizione del pm Ornella Chicca.

Il bieco atto di sputare, già di per se inconcepibile, assume attualmente connotazione ancor più grave visto che ci troviamo coinvolti in una pandemia dove il virus si trasmette principalmente attraverso le goccioline del respiro che possono passare da una persona all’altra con uno starnuto, un colpo di tosse e contatti diretti quali appunto gli sputi. Qualche settimana fa ad Imperia un cittadino africano in preda ai fumi dell'alcool aveva sputato addosso ad un medico del pronto soccorso - dove lo straniero era stato portato poichè versava in condizioni critiche da sbronza - poi il soggetto non contento aveva indirizzato il suo muco anche nei confronti dei carabinieri intervenuti per fermarlo.


I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Giorgio5819

Sab, 18/04/2020 - 10:09

Quanto dobbiamo sopportare ancora ?... Questa gentaglia va rinchiusa in un posto sicuro che li metta in condizioni di non nuocere. Hanno la spocchia di chi sa di essere sostenuto e protetto da certa parte politica...ma questo buonismo é un insulto inaccettabile.

mimmo1960

Sab, 18/04/2020 - 10:22

Urlando nel contempo frasi del tipo: "Io sono africano e faccio quello che voglio“ . E' ovvio che troppe coccole ai stranieri portano a questi comportamenti.

rossini

Sab, 18/04/2020 - 10:56

E un energumeno così come lo fermi? Le pistole non si possono usare, ovviamente. E allora? Si deve usare la forza delle braccia? E come si evitano il contatto fisico e il possibile contagio? Indossando le mascherine e i guanti? Non è questo un caso tipico in cui dovrebbe essere consentito l'uso dei teaser? A condizione che vengano forniti in dotazione a tutte le forze di Polizia, beninteso.

killkoms

Sab, 18/04/2020 - 10:58

Le sinistre risorse!

ITA_Chris

Sab, 18/04/2020 - 11:03

1. Processo 2. Carcere 3. Espulsione

Ritratto di risorgimento2015

risorgimento2015

Sab, 18/04/2020 - 11:19

Dentro !!I contenitori dei rifiuti tossici degli ospedali e spedito in Senegal....no ....Senigaglia !

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Sab, 18/04/2020 - 12:08

In evidente stato di alterazione psichica? Uno che grida "Io sono africano e faccio quello che voglio“ è uno che ha capito come vanno le cose qui da noi. Quelli in stato di alterazione psichica siamo noi: scommetto che per lui "si sono spalancate le porte del carcere delle Novate", ma per farlo uscire!

Ritratto di vince50_19

vince50_19

Sab, 18/04/2020 - 12:13

Importante è conoscere i provvedimenti che la magistratura metterà in campo. In questo periodo particolare, sputare addosso a qualcuno è simile ad una revolverata, una coltellata.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 18/04/2020 - 12:34

rispedire al mittente il disubbidiente.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 18/04/2020 - 12:35

Uno disse tempo fa, vi faccio vedere come muore un italiano. invece da noi c'è una classe politica che ci fa vedere come muore l'Italia.

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Sab, 18/04/2020 - 12:36

ITA Chris non sono d'accordo, espulsione immediata ed effettiva, senza processo e senza carcere.

Ritratto di giangol

giangol

Sab, 18/04/2020 - 12:47

come dice la sboldrina... la loro cultura sarà la nostra

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Sab, 18/04/2020 - 12:52

Il pm Ornella Chicca non ha un nome che suona molto feroce: speriamo che l'energumeno (risorsa, secondo certuni) non venga scarcerato prima del weekend. Io lo ripeto sempre che il buonismo non è meno pericoloso di altri -ismi (come il nazismo o il comunismo).

necken

Sab, 18/04/2020 - 12:53

l'istinto prevale nei migranti, in futuro si spera cambieranno loro oppure saremo noi a dover cambiare

Unoamareggiato

Sab, 18/04/2020 - 12:55

Beh cosa pretendiamo? Sono risorse preziose.

Ritratto di Mario96

Mario96

Sab, 18/04/2020 - 12:57

Perchè non lo rispediamo semplicemente in Senegal.... magari insieme alle nostre analoghe risorse autoctone.

lisanna

Sab, 18/04/2020 - 13:06

DA REGOLARIZZARE SUBITO!!!! W IL GOVERNO W LA BELLANOVA

Malacappa

Sab, 18/04/2020 - 13:15

E vogliono regolarizzare sta gentaglia quelli che vogliono questo non sono italiani.

Ritratto di PollaroliTarcisio

PollaroliTarcisio

Sab, 18/04/2020 - 13:24

"Io sono africano e faccio quello che voglio“: ottima sintesi direi.

poli

Sab, 18/04/2020 - 13:31

non si poi sbagliato l'africano,in ITALIA fanno quello che vogliono.

leopard73

Sab, 18/04/2020 - 13:33

MAMMA MIA!!!!!!!!!!

ziobeppe1951

Sab, 18/04/2020 - 13:36

DENUNCIA PER RAZZISMO...NO?

WSINGSING

Sab, 18/04/2020 - 13:54

Le risorse vanno custodite.

carlo dinelli

Sab, 18/04/2020 - 13:55

Concordo col Sig. Saròfranco: questa gentaglia ha capito perfettamente come funziona in Italia e, soprattutto, da chi sono protetti

Ritratto di Mario96

Mario96

Sab, 18/04/2020 - 13:58

Ha ragione. gli africani in Italia fanno quello che vogliono.