Sgomberato campo rom abusivo nel Napoletano

Il sindaco di Acerra, Raffaele Lettieri: “Stiamo demolendo le baracche abusive, riteniamo che il campo fosse in condizioni fatiscenti e pericoloso anche per chi lo abitava abusivamente”

Sgomberato campo rom abusivo nel Napoletano

L’operazione è cominciata 90 giorni fa, quando il sindaco di Acerra, Comune al nord di Napoli, ha emesso un’ordinanza di sgombero di un campo rom abusivo. Nelle ultime ore di è passati dalle parole ai fatti. A descrivere il provvedimento dell’amministrazione comunale è lo stesso sindaco, Raffaele Lettieri.

“Stiamo sgomberando il campo rom abusivo – dichiara il primo cittadino – in Area di Settembre, su un terreno privato. L’operazione condotta dai vigili urbani, in collaborazione con la ditta Tekra, è stata avviata con un’ordinanza emessa circa tre mesi fa. Allo scadere dell’ordinanza alcuni degli occupanti abusivi si erano già allontanati, altri sono andati via all’arrivo degli agenti di polizia municipale”.

Il sindaco entra nei dettagli dell’operazione di sgombero. “Stiamo demolendo le baracche abusive – spiega Lettieri – riteniamo che il campo fosse in condizioni fatiscenti e pericoloso anche per chi lo abitava abusivamente. Le condizioni sanitarie erano davvero gravi. In questo modo ripristiniamo le condizioni di legalità e di sicurezza”.

Commenti