Si arrampica su un treno, 17enne folgorato. Spunta l'ipotesi "train surfing"

Dopo l'impatto con l'alta tensione il ragazzo è stato ricoverato d'urgenza in ospedale. La Polfer indaga sulle dinamiche senza escludere l'ipotesi di una folle moda diffusa tra i giovanissimi

Si arrampica su un treno, 17enne folgorato. Spunta l'ipotesi "train surfing"

Si era arrampicato sul tetto di un vagone ferroviario, forse per una prova di coraggio o un gioco pericoloso. Chissà. Sotto gli occhi di alcuni amici che assistevano al rischioso gesto, un 17enne di Pisa è rimasto folgorato dopo aver urtato i cavi dell'alta tensione. Sbalzato dal terribile contatto, il giovane è stato soccorso ed è attualmente ricoverato in prognosi riservata all'ospedale del capoluogo toscano. Sull'episodio, avvenuto nel deposito ferroviario Campaldo di Pisa, indaga la Polfer, che ascolterà anche alcuni coetanei che erano con lui.

L'incidente, a quanto si apprende, si è consumato nel tardo pomeriggio del giorno di Pasqua. Secondo una prima ricostruzione dei fatti, il 17enne - dopo aver scavalcato una rete di recinzione - si sarebbe arrampicato sulla sommità di un vagone merci fermo sul binario del deposito ferroviario pisano. Una volta sul tetto avrebbe urtato i cavi elettrici, ritrovandosi folgorato. All'impatto con l'alta tensione, il giovane sarebbe precipitato da un'altezza di almeno tre metri, sbattendo con violenza la testa e ritrovandosi al suolo, privo di sensi. Il contatto con l'elettricità gli avrebbe procurato un arresto cardiaco.

Allertati dagli amici che erano con lui, sul posto sono sopraggiunti i soccorsi: sin dal primo intervento, le condizioni del giovane sono apparse molto gravi e i medici, dopo il ricovero in ospedale al Cisanello, si sono riservati la prognosi. Il motivo di quel pericoloso gesto è ora al centro delle indagini. Gli agenti della Polfer, come accennato, ascolteranno innanzitutto la versione degli amici del 17enne , ma visioneranno anche le immagini delle telecamere di sicurezza del deposito ferroviario, per cercare di ricostruire la caduta e soprattutto gli attimi precedenti al tremendo impatto con la corrente elettrica.

La dinamica dei fatti è ancora in fase di accertamento, ma al vaglio degli inquirenti c'è anche l'ipotesi che il 17enne volesse rendersi protagonista di un pericoloso gioco chiamato "train surfing": una folle moda che attira i giovanissimi. Si tratta di una rischiosa e potenzialmente mortale sfida con cui si cerca di "cavalcare" un treno per poi postare l'impresa sui social.

Commenti