La fuga choc dalla nave: cosa fanno i migranti con le scalette

Alcuni migranti hanno utilizzato la biscaglina per scendere dalla nave quarantena a Porto Empedocle: alcuni di loro non sono ancora stati individuati

L'attenzione del Paese è concentrata sull'evoluzione dell'epidemia, sulle eventuali riaperture di Natale e su pochi altri temi, ma i problemi dell'Italia continuano a essere anche altri. Gli sbarchi sulle coste del meridione non si sono mai interrotti ma, anzi, si sono verificati anche episodi straordinari, come l'inspiegabile arrivo di un barchino a Massa Lubrense. L'imbarcazione è riuscita a raggiungere terra in Costiera Sorrentina senza essere stata mai intercettata, se non una volta avvenuto lo sbarco. Intanto, le navi quarantena continuano a essere utilizzate per ospitare i migranti, che sempre più spesso si ribellano o tentano la fuga, a volte anche con metodi scenografici come accaduto poche ore fa a Porto Empedocle, come testimoniato da Agrigento Notizie con un video esclusivo.

Le navi GNV adibite a quarantena per i migranti sono quasi tutte a pieno carico. La necessità di utilizzarle nasce da quella di evitare che i migranti appena arrivati nel Paese possano far perdere le loro tracce scappando dai centri di accoglienza. Nel pieno della pandemia e con il sistema sanitario nazionale allo stremo, l'esigenza è di ridurre quanto più possibile il contagio, evitando che si accendano nuovi focolai. Le navi sono state individuate dal ministro Luciana Lamorgese come miglior strumento per il contenimento ma non sono una soluzione gradita ai migranti, che vorrebbero essere liberi di muoversi sul territorio. Tutto questo nonostante l'alto rischio epidemiologico. Si può spiegare così l'impresa tentata da un gruppo di circa 20 migranti ospitati a bordo della nave Rhapsody, attualmente ormeggiata in una banchina a Porto Empedocle, in provincia di Agrigento. Sfruttando una biscaglina, alcuni di loro sono riusciti a calarsi e a raggiungere terra prima che le forze dell'ordine potessero intervenire. L'obiettivo era quello di disperdersi una volta in porto ma fortunatamente la polizia e i militari sono riusciti fare un cordone attorno all'area portuale prima che tutti si allontanassero.

9 di loro sono stati intercettati e riportati a bordo della nave ma altrettanti non sarebbero ancora stati rintracciati. La polizia in queste ore è impegnata nella ricerca di circa 9 migranti che pare siano riusciti a lasciare il porto. Pochi giorni fa, dalla nave è stato fatto sbarcare un gruppo di migranti che aveva terminato la quarantena ma a bordo ce ne sarebbero altri due, uno di 98 e uno di 75. Questi due gruppi sono arrivati alcuni giorni fa in Sicilia con un traghetto di linea proveniente da Lampedusa, dove la situazione migranti continua a essere molto delicata a causa dei continui nuovi arrivi.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Enne58

Sab, 21/11/2020 - 12:20

Signora Lamorgese, ma hanno la mascherina? Hanno l'autocertificazione? Possono recarsi fuori comune? intanto il virus circola e le forze dell'ordine impegnate a multare 80enni seduti su una panchina

SemprePiùBasito

Sab, 21/11/2020 - 12:27

Lamorgese ....COMPLIMENTI per il suo operato in difesa degli italiani.

Ritratto di Giusto1910R

Giusto1910R

Sab, 21/11/2020 - 12:32

Il risultato della vecchia "Lotta Continua", oggi e' "Sbarco Continuo".

evuggio

Sab, 21/11/2020 - 12:43

cosa fanno? ma si adeguano alle imbecillità del "lassez faire" che pare sia l'unico piano "consistente" fino ad ora sviluppato!

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 21/11/2020 - 12:46

C'é una INCOMPETENZA ed una IMPREPARAZIONE che fa paura al ministero dell'Interno!!! Le navi con a bordo i QUARANTENATI venivano sempre (da che mondo e mondo) lasciate FUORI dal porto!!! AUGH

gianf54

Sab, 21/11/2020 - 13:25

Noi Italiani dobbiamo camminare con la museruola, questi mangiafranchi se ne fregano di stare in quarantena! Ma la colpa è di chi (sindaca in testa) ha permesso l'attracco in porto. Secondo i patti iniziali, gli empedoclini dovevano sorbirsi la nave alla fonda al largo: si vede che la sindaca 5***** non è tenuta in considerazione neanche dai suoi sodali di partito....

cgf

Sab, 21/11/2020 - 13:44

tenere la nave ad anche 10 mt distante dalla banchina, no? Non sono lapponi o siberiani, l'acqua è fredda per loro

ITA_Chris

Sab, 21/11/2020 - 14:16

Lamorgese scandalosa

ziobeppe1951

Sab, 21/11/2020 - 14:16

Sveglia ragazzi ...è una cosa voluta dal regime rosso...la lamorgese, tutto divisa e distintivo ..obbedisce!

magnum357

Sab, 21/11/2020 - 14:33

Da riportare a casina immediatamente !!!!!!!!!!

Ritratto di jasper

jasper

Sab, 21/11/2020 - 14:41

I migranti sono in fuga per tornare in Africa dove stanno meglio e rischiano meno. Chiamali fessi.

Giorgio5819

Sab, 21/11/2020 - 16:33

Fa tutto parte integrante del piano comunista di distribuzione di clandestini sul territorio ITALIANO...

Ritratto di moshe

moshe

Sab, 21/11/2020 - 16:40

noi siamo controllati con i droni, le camionette dell'esercito, i vigili, i carabinieri, QUESTI .... NON LI CONTROLLA NESSUNO, SONO LIBERI DI FARE QUELLO CHE VOGLIONO !!!!!

polonio210

Sab, 21/11/2020 - 16:54

Per quale motivo la nave era ormeggiata ad un molo a Porto Empedocle?Doveva essere rifornita di carburante?Di cibo?Doveva sbarcare qualche persona?Stava attendendo delle persone da prendere a bordo?Una nave adibita ad ospitare persone in quarantena sanitaria non dovrebbe MAI essere vicina alla costa ma in mare aperto.Non dovrebbe MAI ormeggiarsi ad una banchina portuale ma ricevere viveri e carburante oppure a scaricare o ricevere persone,tramite navette appoggio,mentre si trova in alto mare.Capisco che sia una nave da crociera,ma una quarantena sanitaria NON è una crociera.Tenendo la nave in alto mare si eviterebbero anche le fughe delle persone ospitate in quarantena.

aldoroma

Sab, 21/11/2020 - 17:16

Noi in galere e loro LIBERI GRAZIE

MammaCeccoMiTocca

Sab, 21/11/2020 - 17:19

Niente avviene per caso, tutto è deciso, tutto è programmato. Questi devono sentirsi liberi ma devono apparire controllati.

Ritratto di ex finiano

ex finiano

Sab, 21/11/2020 - 17:40

Alla faccia della vigilanza!

giovanni235

Sab, 21/11/2020 - 17:47

Faticoso e pericoloso scendere da quelle scalette.La Boldrini avrebbe offerto dei comodi scivoli,tipo quelli dei parchi giochi.

Ritratto di giangol

giangol

Dom, 22/11/2020 - 12:54

erano ansiosi di andare all'inps a versarci la pensione! più gratitudine verso queste risorse che scappano dalla guerra e vengono apposta da noi per pagarci la pensione