Siamo in primavera, ma fa freddo: il maltempo non lascia l'Italia

La primavera è arrivata anche quest'anno, ma il freddo e il maltempo non sembrano voler lasciare l'Italia. In arrivo una nuova perturbazione

Siamo in primavera, ma fa freddo: il maltempo non lascia l'Italia

Finalmente siamo in primavera! La stagione in cui gli alberi fioriscono, la mattina si sentono cantare gli uccellini e le temperature si fanno più miti. La stagione che i più freddolosi aspettano sempre con trepidazione ha riservato, quest'anno, qualche sorpresa non molto gradita.

Freddo, vento e pioggia hanno dominato le prime due settimane di aprile e, da ieri, un'altra perturbazione atlantica sta interessando l'Italia. Questa volta non ci attendono solo acqua e temporali, ma sulle Alpi arriverà addirittura la neve. Stando alle previsioni del sito www.iLMeteo.it, il tempo continuerà a essere instabile al Nord e al Centro, con precipitazioni sparse anche al Sud. Solamente nella giornata di sabato, il brutto tempo concederà una tregua all'Italia, con un sensibile aumento delle temperature, che raggiungeranno i 25-26 gradi. Ma il bel tempo durerà solo per un giorno, perché già per domenica 15 è atteso un nuovo peggioramento sulle regioni del Nord.

Le precipitazioni nevose previste oggi e domani dovrebbero portare più di mezzo metro di neve fresca che, a causa del vento e dell'aumento delle temperature di sabato, contribuirà ad innalzare l'allerta per il pericolo valanghe sulle Alpi.

Ancora niente primavera quindi. Per vedere i fiori di pesco e di ciliegio che colorano gli alberi, per ascoltare il suono dei bambini che giocano in cortile al caldo e per odorare il profumo dei mughetti e delle viole che sbocciano, bisognerà aspettare ancora un po'. Con grande rammarico da parte dei tanti che amano questa stagione, ma con qualche soddisfazione da parte di chi associa la primavera all'arrivo dei pollini e delle allergie.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti