Slavina nel Bresciano: due morti

Nella Conca di Casola in Val d'Avio, due uomini sono stati travolti da una slavina e sono morti poco tempo dopo in ospedale. In Trentino una bimba di 9 anni cade dalla seggiovia: ferita

Come ogni anno, quando inizia la stagione invernale, cominciano a registrarsi i primi incidenti. Nella Conca di Casola in Val d'Avio, in provincia di Brescia, due uomini sono stati travolti da una slavina e sono morti poco tempo dopo in ospedale.

Nonostante il soccorso alpino e i carabinieri della compagnia di Breno li abbiano recuperato quando erano vivi, i due uomini sono deceduti poco tempo dopo a causa delle ore trascorse sotto la neve. Le vittime sono Aldo Sandrini, 38enne di Ponte di Legno ed Enrico Zani, di 53 anni. I due erano usciti per un pomeriggio di fuoripista.

A Pampeago, in Trentino, una bambina di 9 anni è invece caduta, per cause ancora da accertare, dalla seggiovia, facendo un volo di 10 metri circa. La piccola è stata trasportata al pronto soccorso di Trento in condizioni di media gravità.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

paolodb

Lun, 17/12/2012 - 10:45

Spiace per i morti, ma spero si incominci a parlare più propriamente di "vittime del fuoripista" e non "della neve".