Espulso tunisino da La Spezia: su di lui 76 capi d'imputazione

Circuizione e minacce alla moglie, estorsione ad un anziano e spaccio sono solo alcune delle accuse formalizzate al tunisino dalla questura spezzina

Espulso tunisino da La Spezia: su di lui 76 capi d'imputazione

Un immigrato tunisino è stato scortato ieri dagli agenti dell'Ufficio Immigrazione della Questura spezzina per l'espulsione e il rimpatrio nel suo paese di origine, per ben 76 capi di imputazione che gli erano stati attribuiti, tra cui spaccio. Ma non solo, secondo l'Ansa, l'uomo era un vero e proprio pericolo per coloro che facevano parte della sua vita: la moglie italiana era continuamente minacciata di essere sfregiata con l'acido se avesse tentato di separarsi da lui, aveva anche circuito un anziano convincedolo ad ospitarlo nella sua abitazione per poi estorcergli l'esigua pensione per potersi manterenere.

Fortunatamente la polizia di La Spezia è riuscita a fermare e procedere con l'imputazione di tutti questi capi d'accusa contro il tunisino, altrimenti sarebbe anche potuta accadere una tragedia.

Le forze dell'ordine hanno fatto un gran lavoro questa settimana nella provincia ligure delle Cinque Terre, infatti sono quattro i cittadini africani domiciliati nello spezzino espulsi negli ultimi quattro giorni: due cittadini tunisini ed un marocchino erano stati espulsi sabato scorso.

Commenti