Spinea, strage allo zoo: animali uccisi a decine

In provincia di Venezia ignoti vandali hanno assaltato l'oasi "Sos Natura" di Spinea: uccisi un centinaio fra oche, galline, coniglietti e porcellini d'India

Spinea, strage allo zoo: animali uccisi a decine

Una vera e propria ecatombe, con decine e decine di animali sacrificati non agli dei pagani ma solo alla crudeltà e alla stupidità umana.

Nella notte fra sabato e domenica ignoti vandali hanno assaltato l'oasi di "Sos Natura" a Spinea, in provincia di Venezia, uccidendo un centinaio di esemplari fra anatre, coniglietti e porcellini d'India. Quindi, incomprensibilmente, un nuovo raid nella notte scorsa, proprio quando tutti gli occhi avrebbero dovuto essere puntati sull'oasi già martoriata. Decine le bestie senza vita, ammazzate a calci, decapitate, finite a bastonate. I dettagli raccolti dalla stampa locale sono raccapriccianti.

Disperato Enrico Piva, fondatore e proprietario dell'Oasi, che in un video-denuncia diffuso su Internet ha sfogato tutta la propria rabbia, dando piena disponibilità agli inquirenti per individuare i responsabili. Su Facebook, però, Piva si è abbandonato all'ira, augurando ai responsabili di "finire all'inferno, se c'è un Dio."

Lo sdegno, però, è di tutto il Paese, con anche gli esponenti della politica che commentano l'accaduto con parole di duro biasimo. Sulla strage indagano i carabinieri delle compagnie di Spinea e Mirano. Non si esclude la pista del satanismo.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti