La storia della nascita dei famosi cereali: "I Kellogg's Corn Flakes furono inventati per combattere la masturbazione"

John Harvey Kellog riteneva la masturbazione una pratica poco sana e così volle creare un'alternativa a quel piacere

La storia della nascita dei famosi cereali: "I Kellogg's Corn Flakes furono inventati per combattere la masturbazione"

"I Kellogg's sono stati inventati per evitare la masturbazione". Così dice la storia. A svelare il curioso retroscena che risale a più di 100 anni fa è il Daily Mail. A quanto pare John Harvey Kellog riteneva la masturbazione una pratica poco sana e così volle creare un'alternativa a quel piacere. Medico e molto religioso credeva che ogni atto sessuale facesse male sial al fisico che alla mente. Nel suo libro "Plain Facts for Old and Young: Embracing the Natural History and Hygiene of Organic Life" aveva addirittura descritto 39 sintomi di chi era solito praticarla, tra cui la comparsa di acne, le palpitazioni, l'epilessia, una postura scorretta, fino ad arrivare all'infermità.

Secondo Kellog i cibi più saporiti avrebbero potuto creare alti livelli di desiderio sessuale. Da qui la scelta di alimentarsi solo con cibi poveri che, a suo dire, avrebbero purificato il corpo e lo spirito. A questo punto decise di creare dei prodotti da colazione in grado di allontanare dalla mente della gente il pensiero del sesso e del piacere autoindotto. E nacquero i "Granola", ovvero i primi corn flakes: cereali in cui l'avena e il granoturco sono cotti nello stesso momento per poi essere rotti in piccoli pezzi. Per Kellog fu una vera e propria rivoluzione. La colazione americana era basata su pancetta e uova. Per Kellog era fondamentale eliminare l'effetto afrodisiaco della colazione. Infine propose altre cure drastiche contro la masturbazione: raccomandava, ad esempio, alle ragazze di applicare l'acido fenico sul clitoride per "bruciarlo". Ma per la storia, per fortuna, delle idee di Kellog è rimasto solo un pugno di cereali in una tazza di latte.

Commenti