Strage al Bardo di Tunisi, ecco come è arrivato in Italia il clandestino arrestato a Milano

Un mese prima della strage, il marocchino di 22 anni era già stato identificato nel febbraio 2015 a Porto Empedocle dopo essere arrivato con un barcone con altre 90 persone. Su di lui c’era un provvedimento di espulsione emesso dal questore di Agrigento

Strage al Bardo di Tunisi, ecco come è arrivato in Italia il clandestino arrestato a Milano

Un cittadino marocchino di 22 anni, Abdel Majid Touil, è stato arrestato nel Milanese perché ritenuto coinvolto nella strage al Museo del Bardo a Tunisi. È accusato di omicidio, sequestro di persona a mano armata e adesione a una organizzazione terroristica. Ne ha dato notizia la polizia di Stato. ll marocchino arrestato era ricercato a livello internazionale dalle autorità tunisine che lo ritengono coinvolto nell’attentato costato la vita a 24 persone, tra cui quattro italiane. È stato catturato dalla Digos a Gaggiano (Milano) ieri sera.

Il marocchino è irregolare ed è stato trovato in un’operazione congiunta di Ros e Digos presso dei parenti che invece hanno un permesso di soggiorno. In Italia ci è arrivato con un barcone. Il marocchino era già stato identificato nel febbraio 2015 a Porto Empedocle dopo essere arrivato con un barcone con altre 90 persone. Su di lui c’era un provvedimento di espulsione emesso dal questore di Agrigento.

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento