Studentessa dipinge figure femminili usando il suo sangue mestruale

Jess racconta di aver iniziato a lavorare in questo modo un giorno in cui stava dipingendo con colori ad acquerello, pastelli e penne

Studentessa dipinge figure femminili usando il suo sangue mestruale

Jess Cummin, studentessa della scuola d'arte di Glasgow, ha iniziato a dipingere usando il suo sangue mestruale nell'ottobre 2015. Fino ad oggi ha realizzato sei dipinti che ritraggono figure femminili rupestri.

"Credo che la gente pensi che sia disgustoso, ma non lo è", ha dichiarato al Mirror. "Per il momento - continua - nessuno ha comprato le mie opere, ma ne sarei lusingata".

Jess, che vive a Golders Green, a nord di Londra, impiega dai cinque ai venticinque minuti per realizzare un quadro ma la produzione è piuttosto lenta visto che deve aspettare ogni mese il ciclo mestruale per dipingere. La ragazza raccoglie il suo sangue con un pennello o aiutandosi con dei tamponi. In pochi minuti dipinge la tela e poi attende il giorno seguente per vederla completata. Durante la notte infatti il sangue da rosso brillante si asciuga e diventa marrone.

"Altri artisti utilizzano olio o carbone. Nel mio lavoro non c'è nulla di diverso. In futuro non escludo di mischiare il mio sangue con l'inchiostro", ha detto Jess che ha esposto i suoi lavori sulla sua pagina Facebook ricevendo diverse critiche. I suoi genitori si sono invece dimostrati felici.

Commenti