Suini castrati senza anestesia, veterinario denunciato dai carabinieri

Oltre alla denuncia del medico, i carabinieri della forestale hanno sequestrato 2 allevamenti-lager di suini: gli animali erano tenuti in condizioni aberranti

Suini castrati senza anestesia, veterinario denunciato dai carabinieri

Una brillante operazione quella portata a termine dai carabinieri della forestale di Santa Sofia (Forlì), coadiuvati dal servizio veterinario della asl Romagna: i militari hanno infatti scoperto due allevamenti-lager di suini, riscontrando un'enormità di illeciti.

Gli animali erano tenuti in condizioni aberranti: senza acqua, ammassati l'uno all'altro e rinchiusi in box piccolissimi, quelli sani tenuti vicini a quelli malati. Inoltre le vasche per la raccolta dei reflui erano sprovviste dei requisiti di legge ed i registri di allevamento non erano a norma.

Come se non bastasse i forestali si sono accorti che alcuni suini maschi presentavano ferite sul posteriore ed evidenti gonfiori: ciò stava ad indicare che i maiali erano stati castrati senza ricorrere ad anestesia, provocando così negli animali delle atroci quanto inutili sofferenze.

I carabinieri hanno così posto i sigilli ai due allevamenti e sequestrato gli animali.

Il veterinario preposto a garantire il benessere dei suini è stato denunciato per maltrattamento di animali mentre altre persone sono finite sotto la lente d'ingrandimento degli uomini della forestale. Infine sono state elevate sanzioni amministrative per un totale di 16mila euro.

Commenti
Disclaimer
I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Pubblica un commento
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette. Qui le norme di comportamento per esteso.
ilGiornale.it Logo Ricarica