Tarquinia, 36enne muore dopo caduta dal balcone

La ragazza della vittima ha cercato di afferrarlo nel vano tentativo di impedire che precipitasse verso il basso. Autorizzato l’espianto degli organi

Tarquinia, 36enne muore dopo caduta dal balcone

Un incidente tragico quello avvenuto a Tarquinia nell’hotel Velka Mare.

La vittima è il 36enne Marco Paglialunga, che è precipitato al suolo dopo un volo di 4 metri dal balcone su cui era uscito insieme alla fidanzata, una ragazza di 24 anni di Tarquinia, caduta anch’essa nel tentativo di salvargli la vita. Secondo le ricostruzioni, i due si trovavano in compagnia di alcuni amici quando, intorno alle 3 del mattino, sarebbero usciti insieme sul balcone per fumare una sigaretta.

È questo il momento in cui avviene la tragedia: il 36enne, seduto sulla soglietta di marmo che incornicia il muretto di delimitazione della veranda, perde improvvisamente l’equilibrio. Inutile, purtroppo, il disperato tentativo della ragazza di afferrarlo per impedirne la caduta; anzi, trascinata dal suo peso, anche la 24enne precipita con lui. Paglialunga sbatte violentemente la testa e la schiena, riportando delle lesioni gravissime che si riveleranno fatali. Il suo corpo attutisce l’impatto della ragazza, che riporta numerose fratture ma riesce a sopravvivere.

Immediata la segnalazione al 118, che interviene con l’elisoccorso al fine di trasferire il più in fretta possibile il 36enne all’ospedale Gemelli di Roma; purtroppo, però, i traumi riportati risultano troppo gravi ed i medici non riescono a salvargli la vita.

I genitori hanno acconsentito all’espianto degli organi, come riportato in un comunicato del Policlinico Gemelli di cui dà notizia “Today”: “Con gesto di grande generosità, hanno dato il consenso alla donazione multiorgano. Una scelta d'amore che permetterà la cura di altre persone con insufficienze d'organo“.

Ancora in corso le indagini da parte dei Carabinieri di Tarquinia, che hanno segnalato il sospetto distacco della soglietta di marmo del parapetto del balcone. La Procura della Repubblica ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo.

Commenti