Temperature in picchiata e ad Agrigento arriva la neve

Le temperature di questi giorni sono state prossime allo zero e in numerosi territori della provincia è arrivata la neve, diversi i paesaggi come cartoline natalizie tra la meraviglia dei residenti

Agrigento è diventata una cartolina natalizia. La morsa del freddo che in questi giorni ha colpito l’Italia, ha fatto sentire gli effetti anche nella Città dei templi. Quello appena trascorso è stato un week end dove gli agrigentini si sono trovati a dover fronteggiare un brusco calo termico passando dalle temperature quasi primaverili dei giorni del Natale a quelle decisamente invernali. Dai circa 20 gradi dei giorni scorsi, il passaggio allo zero, soprattutto nelle ore serali è avvenuto in tempi brevi. Una situazione particolare da gestire per gli agrigentini che non sono abituati a doversi confrontare con temperature tipiche del Nord. Come da previsione è arrivata anche la neve che ha colorato di bianco diversi paesaggi.

Nonostante i disagi dovuti alla situazione piuttosto atipica non sono mancate le gare sui social a pubblicare la foto più bella che rendesse l’idea degli effetti della nevicata. Cammarata, Santo Stefano Quisquina e Mussomeli le città più colpite dall’aria fredda proveniente dai Balcani. Il gelo dovrebbe durare solo per poco. La colonnina di mercurio dovrebbe mantenersi bassa ancora per qualche ora per poi lasciare spazio a temperature più miti.

In queste ore il personale tecnico e stradale del libero consorzio comunale di Agrigento sta effettuando un continuo monitoraggio delle strade del comprensorio montano. Se dovesse essere necessario i mezzi dell'ente regionale sono già pronti per intervenire ed evitare la formazione di ghiaccio sui tracciati del comparto centro-nord, cioè le zone più colpite dalla neve.

Non mancano gli appelli alla prudenza da parte del settore infrastrutture stradali della provincia. Viene infatti raccomandato ai cittadini delle aree interne di percorrere certe strade solo in caso di necessità e di prestare la massima attenzione soprattutto la sera e la notte dove il rischio di ghiaccio sulle carreggiate diventa maggiore. Oggi le nevicate hanno raggiunto i 700 metri di quota nell’area centro-settentrionale della Sicilia accompagnati da forti venti di burrasca.

L’ex provincia ha ricordato con una nota agli agrigentini che dal 2015 è in vigore l’ordinanza che rende obbligatoria la presenza di catene a bordo degli autoveicoli o il montaggio di pneumatici da neve. Stando alle previsioni meteo, le temperature miti torneranno già a partire da domani grazie ad una massa d’aria calda proveniente dall’Africa. Ma non si potrà cantare vittoria a lungo termine. Il quadro meteorologico gradevole che ci farà compagnia i primi giorni dell’anno subirà una variazione già nel prossimo week end. Tra sabato e domenica prossimi ci sarà la minaccia di una nuova ondata di gelo.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.