Terni, nasconde la cocaina nel naso: 30enne arrestato

Il trucco non funziona, scoperto durante il controllo in un bar e ammanettato: arrestato per la seconda volta

La polizia di Terni passa al setaccio il bar e lui si infila una dose di cocaina nel naso per nasconderla. Il trucco non funziona, il cane Jamil lo scopre e il tunisino di 30 anni viene arrestato dalla Squadra Mobile nella periferia della città umbra. L'uomo era scappato dall'obbligo di firma già da un mese.

Gli agenti, come spiega Umbria24, hanno anche identificato un suo connazionale di 21 anni, anche lui senza documenti e già espulso in passato: scortato dalla polizia di Stato al Cie di Torino.

Una volta fermato, spiega la polizia di Terni, è emerso che il nordafricano 30enne, senza permesso di soggiorno e senza fissa dimora in Italia, già inquisito in passato per detenzione ai fini di spaccio, era già sottoposto alla misura cautelare dell'obbligo di firma, in quanto coinvolto di una rissa avvenuta il 30 aprile scorso, quando era stato accoltellato nella zona di Ponte Romano nella serata della sfilata del Cantamaggio. Per lui sono scattate le manette.

Commenti

mariod6

Sab, 02/06/2018 - 13:19

Cosa ci facevano ancora in Italia ??? Rompergli le ossa prima di rimandarli a casa.

stefano751

Sab, 02/06/2018 - 13:25

Ma cosa aspettate a rispedirlo a casa? Giustizia vera ci vuole, non ne possiamo più di questa insicurezza creata da questi finti immigrati che vengono qui per arricchirsi spacciando, rubando, sfruttando e ridendoci alle spalle.

stefano751

Sab, 02/06/2018 - 13:30

La cosa peggiore è che queste persone fanno finta di essere nullatenenti, mangiano, bevono, ricevono assistenza medica gratuita e invece con lo spaccio si mettono in tasca quasi 3 mila euro al giorno, alla faccia degli italiani che sgobbano e non riescono a pagare neppure le spese di casa.

Ritratto di zanzaratigre

zanzaratigre

Sab, 02/06/2018 - 14:23

Salvini non ci deludere, fai piazza pulita di tutta questa feccia immonda, ma anche di quei funzionari e "servitori" dello Stato che tirano a campare!

steacanessa

Sab, 02/06/2018 - 14:39

Maledetta sia la magistratura italiota che consente questi obbrobri.

Gianca59

Sab, 02/06/2018 - 17:31

Altro esempio da rispedire al mittente. Non serve granché: ogni giorno uno di questi ospiti ne combina una; basta prenderlo e rimandarlo a casa senza se e senza ma.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 02/06/2018 - 17:32

Gheddafi lo accoglierebbe a braccia aperte

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 02/06/2018 - 17:36

Le 400 leggi che il governo pro tempore ha intenzione di abrogare interessano anche questi tizi?

Ritratto di mariosirio

Anonimo (non verificato)