Terremoto, forte scossa nel Cosentino: gente in strada

Il terremoto di magnitudo di 4.4 della scala Richter è avvenuto alle ore 17.02 con epicentro nella cittadina di Rende. Al momento non sono segnalati danni gravi

Una scossa di terremoto è stata registrata poco fa in Calabria. Secondo i primi dati forniti dall'Ingv, il sisma di magnitudo di 4.4 della scala Richter è avvenuto alle ore 17.02 con epicentro nella cittadina di Rende, nella provincia di Cosenza. Il terremoto è stato preceduto da un'altra scossa, avvenuta alle 16:56, che ha colpito la stessa provincia ma con magnitudo pari a 3.4 della Scala Richter. In questo caso l’epicentro è stato registrato in mare, nel Tirreno Meridionale, a circa 20 km chilometri di distanza dalla costa calabrese.

Le scosse sono state chiaramente avvertite dalla popolazione che si è riversata in strada per la paura. Centinaia le telefonate arrivate a Vigili del fuoco e alla Protezione Civile da parte di cittadini preoccupati. Attualmente, a quanto fanno sapere i vigili del fuoco, non sono stati segnalati crolli né nel centro storico di Rende né in quello di Cosenza. A lavoro anche il Dipartimento della Protezione civile che ha spiegato che sono in corso le verifiche su eventuali danni a persone o cose da parte della Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile, in contatto con le strutture locali del Servizio nazionale della protezione civile. Dalle prime informazioni risultano solo danni lievi, come caduta di calcinacci e mobili, in alcune abitazioni. Nessuna persona avrebbe riportato conseguenze.Evacuati uffici pubblici, banche e le scuole dove erano in corso attività didattiche pomeridiane.

"Al momento non risultano danni. Sto uscendo per recarmi nel centro storico della città per capire se ci sono problemi. Ero al Comune quando c'è stata la scossa, molta gente si è precipitata per strada. C'è un po’ di panico, perché il sisma è stato forte ed è stato registrato a 10 chilometri di profondità con epicentro qui vicino, dove si trova una delle colline di Cosenza, zona Zumpano e Rende". Lo ha dichiarato il sindaco di Cosenza, Mario Occhiuto, ai microfoni dell'AdnKronos.

Molta la paura tra la popolazione. Alcuni testimoni raccontano che si è sentito "un boato, come un'esplosione, il rumore dei vetri che tremavano, il palazzo ondeggiava. E' durato poco, ma è stato terribile".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.