Torino, arrestato pusher straniero con 90 dosi di droghe in tasca

Uno straniero aspetta il tram alla fermata ma il suo nervosismo attira l’attenzione di agenti che lo fermano rinvenendo, nelle sue tasche, 90 dosi di droga

Torino, arrestato pusher straniero con 90 dosi di droghe in tasca

Sembrava essere un normale utente in attesa del passaggio di un mezzo pubblico per fare rientro a casa ed, invece, lo straniero che si aggirava nei pressi della fermata di corso Giulio Cesare, angolo Gottardo, a Torino era un pusher forse in attesa di clienti a cui vendere la droga.

L’uomo, al passaggio della volante del Commissariato Barriera Milano, si è improvvisamente spostato alla pensilina fingendo di aspettare il tram in arrivo.

Ma l’atteggiamento particolarmente nervoso del soggetto ha attirato l’attenzione degli agenti. Lo straniero, infatti, guardava un po’ l’orologio, un po’ il tabellone con gli orari dei mezzi di trasporto.

A quel punto i poliziotti, insospettiti dallo strano comportamento, si sono avvicinato all’uomo per effettuare un controllo. La persona fermata, un 47enne irregolare sul territorio nazionale, ha dichiarato essere il dipendente di una ditta situata nei pressi della fermata e di essere appena uscito dal luogo di lavoro.

Qualcosa nel racconto dello straniero, però, non ha convinto le forze dell’ordine che hanno proceduto con la perquisizione personale. Nel corso dell’operazione, nelle tasche del sospetto gli agenti hanno rinvenuto 90 dosi di eroina e cocaina per un peso complessivo di circa 30 grammi e la somma in denaro contante di 620 euro, probabile provento di attività illecita.

L’uomo, che ha numerosi precedenti per reati inerenti alla droga, è stato arrestato per detenzione di stupefacente ai fini di spaccio e false dichiarazioni sull’identità personale.

Commenti