Torino, rissa fuori dalla discoteca: un ragazzo finisce in ospedale

Una rissa si è consumata nella notte tra il 3 e il 4 gennaio all'esterno della discoteca Pick-up di Torino: due ragazzi di 25 anni hanno raccontato di essere stati aggrediti da un gruppo di extracomunitari e uno dei due è finito in ospedale

Nella notte tra il 3 e il 4 gennaio si è verificata una violenta rissa all'esterno di una nota discoteca di Torino. Si tratta del Pick-up, un locale situato tra via Barge e via Di Nanni, dove sarebbe avvenuto uno scontro che ha coinvolto una dozzina di persone.

Gli agenti del Commissariato San Paolo di Torino stanno al momento indagando sulla vicenda, ma stando a quanto si è appreso al momento, due giovani ragazzi italiani di 25 anni sarebbero stati pedinati e poi aggrediti da un gruppo di dieci extracomunitari. I due 25enni hanno infatti raccontato ai poliziotti di essere stati seguiti per alcuni metri fuori dalla discoteca. Successivamente sono stati aggrediti e ne è scaturita una vera e propria rissa, in cui sono volati calci e pugni. "Ci hanno seguiti e volevano picchiarci, ma non sappiamo il perché. Siamo fuggiti sino in via Monginevro" ,Queste sarebbero le frasi riportate agli uomini delle forze dell'ordine da uno dei giovani coinvolti, che ha affermato di non sapere il motivo dell'aggressione.

Stando ad una prima ricostruzione dei fatti, sembra, comunque, che la lite sia nata all'interno della discoteca, a causa di uno sguardo lanciato ad una ragazza da uno dei due 25enni. Pare che il giovane abbia guardato in maniera insistente la fidanzata di uno dei ragazzi stranieri che facevano parte del gruppetto che poi li ha pedinati in strada. Ciò ha provocato una violenta reazione da parte di tutta la banda, che avrebbe perciò deciso di seguire il 25enne e il suo amico all'esterno del locale, per poi picchiarli. In breve tempo la situazione è degenerata e ne è nata una rissa, in cui uno dei ragazzi ha riportato diverse lesioni, per fortuna non gravi. Subito è stato trasportato all'ospedale Martini di Torino in codice verde.

La polizia sta ora indagando per ricostruire l'esatta dinamica dei fatti dopo il racconto dei ragazzi. Nel frattempo anche il titolare del Pick-up, Davide Gallo, ha fornito la sua testimonianza:"Nel locale non è successo nulla. Se ci fossero stati dei problemi avremmo subito chiamato le forze dell'ordine. Il nostro personale di sicurezza, quando la discoteca era già chiusa, ha notato un gruppo di persone discutere animatamente in strada. Poi se ne sono andate".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

seccatissimo

Lun, 06/01/2020 - 20:51

Via dall'Italia, immediatamente, gli extracomunitari violenti, che si comportano male o che danno fastidio !