Tragedia a Budapest, barca si rigira nel Danubio: 7 morti

Nella tarda serata di mercoledì, lungo le rive del Danubio, un'imbarcazione ormeggiata è stata colpita da un'altra nave turistica e si è rovesciata

Una tragedia nelle acque del Danubio che bagnano la capitale ungherese di Budapest dove due imbarcazioni turistiche si sono scontrate nella tarda serata di mercoledì e una delle due si è rovesciata. L'incidente è avvenuto all'altezza del Parlamento ungherese, che si affaccia direttamente sulle rive del fiume. L'imbarcazione turistica che si è rovesciata era gremita di sudcoreani, almeno 35 tra personale di bordo e turisti. Si trovava ormeggiata quando improvvisamente è stata colpita da un altro traghetto, per motivi ancora da accertare, e si è ribaltata. Tutti quanti si sono ritrovati immediatamente in acqua. Per il momento sono stati recuperati 7 corpi, mentre all'appello mancano almeno altre 20 persone. Quindi, il bilancio dell'incidente potrebbe essere ancora più grave.

La notizia è stata confermata anche dal Ministero degli Esteri sudcoreano il quale ha chiesto all'ambasciata a Budapest di utilizzare tutti i mezzi possibili per aiutare i soccorsi che già dalla tarda serata di ieri stanno affollando la strada parallela al fiume. Il presidente Moon Jae-in ha infatti detto di aver messo a disposizione: "Tutte le forze disponibili per sostenere le operazioni di soccorso in Ungheria" si legge su Ansa. La nave colpita è stata identificata come Hableany, ovvero Sierena. Al momento della tragedia sulla capitale ungherese stava cadendo un'intensa pioggia. Generalmente quella nave turistica arriva a trasportare anche 60 turisti ma ieri sera ne viaggiavano soltanto 35.

Nella serata la polizia ungherese ha arrestato il comandante della nave da crociera. "Il comandante ucraino Yuri C, 64 anni, residente a Odessa, è stato interrogato come sospettato", ha fatto sapere la polizia.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

Aegnor

Gio, 30/05/2019 - 12:55

Le ong dove erano? Ha stato Salvino pure qua?