Cronache

Tragedia nel Napoletano, tenta di sventare una rapina: ucciso davanti alla figlia

A Castello di Cisterna, due banditi hanno fatto irruzione nel negozio di via Selva e hanno ucciso un cliente 38enne ucraino che ha provato a sventare il colpo

Tragedia nel Napoletano, tenta di sventare una rapina: ucciso davanti alla figlia

Finisce in tragedia una rapina in un supermercato a Castello di Cisterna, in provincia di Napoli. Secondo la ricostruzione dei carabinieri, due banditi hanno fatto irruzione nel negozio di via Selva e hanno ucciso un cliente 38enne ucraino che ha provato a sventare il colpo. La vittima si chiama Anatoliy Korov ed era un operaio edile regolare in Italia. L'uomo aveva appena finito di fare la spesa quando si è accorto di quello che stava succedendo ed è rientrato nel negozio per fermare i malviventi. È riuscito a bloccarne uno ma in suo soccorso è intervenuto l'altro bandito che ha sparato due colpi di pistola che hanno ucciso il 38enne.

Alla

scena ha assisto anche la figlia di pochi anni della vittima. L'operaio, prima di decidere di intervenire per bloccare la rapina, aveva lasciato la piccolina al sicuro: era seduta nel carrello all'uscita del supermercato.

Commenti