Valanga travolge uno scialpinista in Valle d’Aosta

Altri due alpinisti sono salvi grazie all’arrivo dei soccorritori giunti a piedi. L'elisoccorso non è potuto atterrare a causa del forte vento e della poca visibilità

Valanga travolge uno scialpinista in Valle d’Aosta

Una valanga ha travolto tre scialpinisti. La parete di neve si è staccata verso le 13,30 sotto la Punta Ollietta a Vetan, frazione del comune di Saint Pierre, in Valle d’Aosta, a circa 2,500 metri di altezza. L’intera zona è molto conosciuta e frequentata da snowboarders e freeriders. Un uomo è morto mentre altre due persone sono vive grazie all’arrivo dei soccorritori. La sciagura è avvenuta subito dopo l’ora di pranzo e non ha lasciato scampo ai tre scialpinisti che sono stati travolti dalla massa di neve staccatasi dalla parete. Subito è stato allertato il soccorso alpino valdostano. Un elisoccorso si è alzato in volo per cercare di raggiungere il punto esatto della tragedia, ma a causa del vento molto forte che soffia da diverse ore sulla Valle d’Aosta, e della ridotta visibilità, il velivolo non è riuscito ad atterrare. Sono stati quindi i soccorritori a piedi a raggiungere il punto esatto, a circa 2,500 metri di altitudine.

Quando gli uomini sono arrivati sono riusciti a estrarre vivi due sciatori, per il terzo purtroppo non vi era più nulla da fare. In Piemonte e Valle d’Aosta è stato emesso un pericolo valanghe di livello 4, molto alto considerando che il massimo livello è il 5. Codice rosso anche in Valtellina e Valchiavenna, in queste zone il livello è il 3. Dopo le imponenti nevicate dei giorni scorsi e il vento forte in quota, il rischio continua a crescere. Arpa ha ricordato inoltre a tutti coloro che intendono affrontare attività sportive in montagna di munirsi di dispositivi di autosoccorso. In modo anche da rendere più facile l’arrivo del soccorso alpino.

Commenti