Il Vaticano insiste sul Global compact e spera in un ripensamento

Il Vaticano spera che l'Italia e gli altri Paesi scettici ci ripensino, aderendo così al Global compact. Il rilancio della Santa Sede sull'accoglienza

Il Vaticano non ha alcuna intenzione di mollare la presa sul Global compact. La Santa Sede ha individuato nel multilateralismo diplomatico l'argine principale in grado di porre un freno alle politiche restrittive degli esecutivi populisti.

Papa Francesco lo ha chiarito agli ambasciatori accreditati nello Stato che presiede. E in questa storia - come tutti sapranno - ha un rilievo pure la posizione dell'Italia, che si è schierata dalla parte degli Stati Uniti e dei paesi di Visegrad, da quella - insomma - delle nazioni contrarie a gestire l'accoglienza dei migranti attraverso un coordinamento verticistico.

Ma dalle parti di piazza San Pietro confidano in un ripensamento. Lo ha dichiarato padre Baggio in questa intervista rilasciata a Vatican Insider: "Noi siamo profondamente convinti - ha detto - che la risposta globale sia la più opportuna al fenomeno delle migrazioni, ci auguriamo, sinceramente - l’ha detto anche il cardinale Parolin con parole molto chiare - che chi ha fatto un passo indietro possa ripensarci e aderire, magari trovando anche quei chiarimenti particolari che sembrano essere necessari". Il consacrato in questione è deputato a parlarne perché ricopre la carica vice del cardinale Peter Turkson, all'interno del dicastero, quello per lo Sviluppo umano integrale, che ieri ha pubblicato un documento sulla cosiddetta "pastorale dell'accoglienza".

Nel testo viene sostenuta la tesi per cui la "linea dura" favorirebbe la tratta degli esseri umani. Una gestione sovranazionale delle problematiche, allora, costituirebbe l'unica soluzione possibile. Il Vaticano, poi, ha partecipato alla stesura del Global compact, proponendo cinque punti da inserire nel trattato. Le istituzioni ecclesiastiche non si tireranno indietro. Il caso della nave Sea Watch sembra aver convinto Bergoglio che non esiste altra possibilità che una ferma opposizone. Stando a quanto si è appreso in questi ultimi due giorni, il pontefice argentino avrebbe comunicato alla Conferenza episcopale italiana che "nulla osta" ad alzare il tiro nei confronti del governo del Belpaese. Tutto lascia pensare che nei prossimi mesi arriveranno ulteriori critiche alla chiusura dei porti e alle altre iniziative messe in campo dal Viminale.

L'arbitrio del potere esecutivo statale - in Vaticano ne sono certi - deve essere mitigato dalla concertazione. Sempre padre Baggio ha specificato che: "Tutti i Paesi che sono firmatari della Convenzione di Palermo e dei protocolli aggiuntivi si sono impegnati direttamente in questo (stimare numericamente il fenomeno della tratta degli esseri umani, ndr), lo stesso deve fare l’Ue. Anche le autorità devono essere competenti sul fenomeno, bisogna fare un cammino unitario: le istituzioni, la Chiesa, tutti i soggetti del terzo settore che lavorano in questo campo".

Non si può agire in solitaria, insomma. Altrimenti - in Vaticano sono certi anche di questo - si finisce col favorire i trafficanti. L'obiettivo è lo stesso: interrompere l'azione di chi sfrutta il sistema dell'accoglienza, promettendo il "Nirvana di Instagram", come lo chiamava Stephen Hawking, a coloro che tentano di raggiungere le coste europee, ma le modalità selezionate per giungere al risultato - quelle dei populisti e quelle degli ecclesiastici - sono diametralmente opposte.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

rossini

Ven, 18/01/2019 - 13:09

Caro Matteo Salvini, fa girare fra i tuoi elettori e simpatizzanti la parola d'ordine: NO 8 X 1000 ALLA CHIESA CATTOLICA! Il gettito deve crollare. E poi fa pagare ai preti i 4 miliardi di ICI arretrata che devono lo Stato italiano.

billyserrano

Ven, 18/01/2019 - 13:34

Anche il Vaticano aderisce?

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 18/01/2019 - 13:36

Si, idioti, aderite, il vaticano di certo no !!!

Ritratto di Loudness

Loudness

Ven, 18/01/2019 - 13:45

Se il Vaticano e tutto il pretame vario decidessero di migrare in Africa, io sarei favorevolissimo alle "migrazioni". Al posto dello spazio occupato dal Vaticano si potrebbero costruire parcheggi e centri commerciali.

Ritratto di mbferno

mbferno

Ven, 18/01/2019 - 13:54

Com'è che si dice? Aspetta e spera....nessun ripensamento.

Ritratto di ellebor0

ellebor0

Ven, 18/01/2019 - 14:01

La tigna vaticana è arcinota, IN RITARDO DI 50 ANNI ancora oggi i vescovi invitano gli italiani a non abortire e a non divorziare, nonostante i referendum persi. I fedeli se ne stra-fregano e continuano a fare il contrario, per fortuna loro, e così faranno anche adesso. Non ci vuole un genio a capire che 100 litri d'acqua africana non possono stare in una bottiglia da 1 litro europeo, specie se dopo l'ingresso i clandestini vengono mantenuti a sbafo, o assunti dalla malavita pro droga-prostituzione-rapine-furti, o usati come banca organi da trapianto, o come schiavi del caporalato, o dalle coop come merce di scambio nel relativo business.

agosvac

Ven, 18/01/2019 - 14:01

Francamente non sono mai riuscito a capire quale sia lo scopo di Papa Francesco nell'appoggiare il Global Act. Per quanto riguarda l'Europa la stragrande maggioranza dei fasulli è di religione islamica, pertanto fortemente contraria al Cristianesimo. Come può la massima autorità spirituale del Cristianesimo accettare che l'Europa sia invasa dagli islamici??? Non lo riesce a capire che questo significherebbe la fine della Cristianità??? O è fortemente masochista oppure ha una strana visione del futuro : un futuro non più Cristiano ma del tutto islamico. Forse ha deciso che la funzione del Papa non è più quella di proteggere i Cristiani ma quella di farli convertire all'Islam!

Ritratto di hurricane

hurricane

Ven, 18/01/2019 - 14:05

Perchè il Vaticano non aderisca al Global Compact, impegnandosi ad accogliere e mantenere in proprio qualche centinaio di clandestini?

dredd

Ven, 18/01/2019 - 14:06

Preti state zitti

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Ven, 18/01/2019 - 14:11

L'uomo cerca una vita migliore, però quelle popolazioni che, si sono adattate ai climi temperati hanno dovuto sviluppare l'intelligenza per sopravvivere al freddo o al caldo, al secco o all'umido, grazie all'agricoltura, il lavoro e l'auto-controllo. Invece quelle equatoriali, dove non esiste stagionalità, hanno sviluppato l'aggressività contro i vicini, iper-fecondità per non dire del cannibalismo. Dunque, tendenzialmente gli uni non sono integrabili nell'ambiente degli altri. Il "terrapiattismo" del Bergoglio ha riportato indietro la Chiesa di quattro secoli perché Galileo nacque nel 1609.

Malacappa

Ven, 18/01/2019 - 14:14

Aderite tutti meno noi

ilpassatore

Ven, 18/01/2019 - 14:16

Per me sta andando fuori di testa - oltretutto ricordo a tutti che la religione mussulmana non e'costituzionale perche' non ha nulla che corrisponde alle nostre leggi. Quindi?

APPARENZINGANNA

Ven, 18/01/2019 - 14:27

Quando ci si nutre abbondantemente in una mangiatoia, rinunciare è duro. Quindi si fa ogni tentativo per poter continuare...

Amazzone999

Ven, 18/01/2019 - 14:31

Caparbio, ossessionato e determinato nell'accelerare la morte plurima dell'Italia, del Cristianesimo, dell'Europa e del mondo occidentale. Bergoglio risulta ormai insopportabile. Ovvio che sostenga il nefando Global Compact for migration, ma e intollerabile che voglia indirizzare in modo intimidatorio le scelte politiche di uno Stato laico, intromettendosi di continuo con le sue deliranti asserzioni. Scellerato e dissennato nella sua opera distruttiva. Vorrebbe forse imitare il suo adorato Islam e instaurare una sorta di teocrazia assolutistica e punitiva anche in Europa? La Chiesa cattolica dovrebbe evitare l'estinzione garantita da Bergoglio e costringerlo alle dimissioni.

Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Ven, 18/01/2019 - 14:47

Vai avanti tu, Francisco, che mi viene da ridere.

SeverinoCicerchia

Ven, 18/01/2019 - 14:53

tutti al vaticano, visto che si è liberi di andar dove si vuole .. mi pare il minimo

razzaumana

Ven, 18/01/2019 - 14:58

...per favore,quando si parla del Vaticano...NON indicatelo come "SANTA" Sede...se non altro per riguardo ai SANTI...quelli veri!!! Poi,ho un dubbio molto personale,che credo mi porterò nella tomba, ...ma,questo Papa, é in buona fede ovvero...??? in altre parole... C'E' - O - CI FA'???,,,,con tutto il dovuto e sentito rispetto!!!

Ritratto di gattomannaro

gattomannaro

Ven, 18/01/2019 - 15:00

Basta con le intromissioni nelle scelte di un Libero Stato Estero. E il Vaticano, paghi le tasse sugli immobili, come tutti. Altrimenti è solo ipocrisia.