Vigilante ruba scatolette di tonno e finisce agli arresti

L'uomo svolgeva l'attività di sorveglianza nei confronti di una ditta del trapanese che realizza prodotti a base di tonno. Nelle ore notturne caricava le scatolette nella propria vettura ma le telecamere lo hanno incastrato ed è stato trovato in possesso di diverse quantità di confezioni.

Ha approfittato della propria attività di vigilante per compiere diversi furti all’interno di un capannone dove vengono depositate le scatolette di tonno preparate da una società del luogo. Durante le ore notturne si è appropriato di diversi prodotti, ma le telecamere di videosorveglianza lo hanno incastrato ed è stato colto in flagranza di reato dai carabinieri. Per lui è scattato l’arresto. Si tratta di P. V., 54enne originario della provincia di Trapani. L’uomo dovrà adesso rispondere per il reato di furto. Ricostruiamo le sue modalità operative.

Il 54enne svolgeva l’attività di controllo e di sorveglianza nei confronti di una nota azienda commerciale di tonno in una provincia del trapanese. Nel corso della vigilanza esercitata nelle ore notturne, approfittando del fatto di essere da solo, faceva accesso all’interno dei capannoni dove comunque aveva possibilità di ingresso in virtù del lavoro che svolgeva. All’interno di queste strutture, vi erano depositati diversi prodotti finiti pronti per la messa sul mercato. Ed ecco che l’uomo prendeva la propria autovettura parcheggiata all’interno dell’area interessata, l’avvicinava al capannone e dopo averla posteggiata davanti l’ingresso iniziava il vai e vieni per caricare le scatolette nella macchina.

La modalità era sempre la stessa. L’uomo metteva le scatolette dentro al proprio giubbotto e poi le portava dentro la vettura. Dalle immagini registrate dalle telecamere di videosorveglianza i militari hanno avuto modo di accertare come il 54enne, di volta in volta, uscisse dalla struttura con il giubbotto gonfio e le mani in tasca per sostenere quel peso. Dopo aver compiuto il colpo, il vigilante riportava la macchina al parcheggio interno della società e ritornava alla sua attività come se nulla fosse successo. Lo stesso comportamento veniva ripetuto ad ogni servizio notturno. A questo punto l’ammanco di scatolette non poteva passare inosservato ai titolari della società.

Osservati tutti i movimenti del 54enne, i carabinieri della compagnia di Trapani, mercoledì alle 5 del mattino, si sono fatti trovare sul posto ad attenderlo. L’uomo subito dopo l’uscita dai cancelli della ditta è stato sottoposto a perquisizione personale, veicolare e domiciliare. Sono state rinvenute circa 170 scatolette di tonno di diverso peso provenienti dalla ditta per la quale il ladro ha svolto la sua attività lavorativa. L’intera refurtiva asportata è stata sottoposta a sequestro. L’arrestato, al termine delle formalità di rito è stato tradotto presso la propria abitazione in regime degli arresti domiciliari. L’udienza di convalida si è svolta questa mattina. L’arresto dei Carabinieri è stato convalidato e per l’uomo è scattato l’obbligo di dimora nel comune di Erice.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.