Virus, autorizzati in Italia ​gli antimalarici e anti Hiv

La delibera dell'Aifa in Gazzetta Ufficiale autotizza i farmaci a base di clorochina e idrossiclorochina per il trattamento dei pazienti infettati dal Sars-Cov-2. La distribuzione è a carico del Servizio sanitario nazionale

Sono stati autorizzati in Italia i farmaci antimalarici a base di clorochina. Ora, i medici potranno usarli per il trattamento dei pazienti affetti da Covid-19, nel tentativo di sconfiggere il virus. Non solo. L'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) ha infatti dato il via libera anche all'uso delle combinazioni dei farmaci anti Aids lopinavir/ritonavir con danuravir/cobicistat, darunavir, ritonavir.

Ieri, il direttore generale dell'Aifa, Nicola Magrini, aveva annunciato al Circo Massimo, programma in onda su Radio Capital, l'autorizzazione all'uso dei farmaci: "Libereremo la possibilità per i medici di famiglia di prescrivere farmaci anti Aids a breve- aveva annunciato- Però su alcuni farmaci serve cautela, ad esempio per gli antimalarici come la clorochina, hanno anche alcuni rischi non piccoli e la loro prescrizione di massa va considerata con cautela", ha aggiunto.

E ora è arrivata l'autorizzazione per i farmaci antimalarici e anti Aids "per il trattamento anche in regime domiciliare dei pazienti affetti da infezione da SARS-CoV2", come si legge sulla determina dell'Aifa, pubblicata in Gazzetta Ufficiale. Inoltre, secondo quanto si legge nel documento, "i medicinali a base di clorochina, idrossiclorochina, lopinavir/ritonavir, danuravir/cobicistat, darunavir, ritonavir sono a totale carico del Servizio sanitario nazionale per il trattamento dei pazienti affetti da infezione da SARS-CoV2 (COVID-19), nel rispetto delle condizioni per esso indicate". Come riferisce Agi, i farmaci in questione dovranno essere dispensati dalle farmacie ospedaliere ed "è fatto obbligo alla struttura prescrittrice di trasmettere tempestivamente all'area pre-autorizzazione dell'AIFA i dati relativi ai pazienti trattati".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

DRAGONI

Ven, 27/03/2020 - 12:36

MEGLIO CHE NIENTE!MI SEMBRA.

Raffaello13

Ven, 27/03/2020 - 12:40

Era ora che si decidessero! L'inerzia è costata decine di vite!

Raffaello13

Ven, 27/03/2020 - 12:43

Sarà anche rischioso, ma l'alternativa sinora scelta era di lasciare a casa la gente fino a distruggere i Polmoni, per poi ricoverarli quando il danno era grave e spesso IRREPARABILE! Il Medico Pietoso ha il Malato Gangrenoso!