Viterbo, casa di riposo degli orrori: minacce e sevizie agli anziani

Ingiurie, calci, schiaffi e costrizioni fisiche. In manette le due proprietarie di una comunità alloggio di Viterbo che anziché accudire gli ospiti li maltrattavano brutalmente

Viterbo, casa di riposo degli orrori: minacce e sevizie agli anziani

Questa mattina sono finite in manette due donne, titolari di una comunità alloggio per anziani a Viterbo, con l’accusa di maltrattamenti aggravati e minacce agli ospiti della casa di riposo.

Le indagini dei carabinieri hanno lasciato emergere una realtà sconcertante: i clienti subivano quotidianamente insulti, percosse e costrizioni fisiche. Le proprietarie al posto di accudire pazientemente gli anziani a loro affidati, alcuni dei quali non autosufficienti, li prendevano a calci e schiaffi, sedando in questo modo ogni loro tenatativo di ribellione.

I particolari dell'operazione saranno resi noti dopo la conferenza stampa del sostituto procuratore del Tribunale di Viterbo, Renzo Petroselli, che ha seguito e coordinato l'inchiesta.

Commenti