Preparatevi a un weekend bollente: ecco dove ci sarà il picco del caldo

Sarà un week end molto caldo in tutta Italia con picchi fino a 36-37°C al Centro-Nord. Ma non è tutto: a inizio settimana massime fino a 40°C e possibili nuovi record storici per la seconda decade di giugno

Preparatevi a un weekend bollente: ecco dove ci sarà il picco del caldo

La "legge" della persistenza è un regola non scritta dell'atmosfera: per evitare di consumare energia, le strutture di alta o bassa pressione tendono a ripetersi per un certo lasso di tempo fin quando non esauriscono la loro energia. A volte durano intere settimane, ed è il caso dell'anticiclone africano Scipione che, a parte una breve pausa una settimana fa, condiziona il meteo italiano da fine maggio. E la situazione non si sbloccherà a breve se è vero che la sua durata è stata ulteriormente prolungata anche alla settimana prossima. Questo week-end, comunque, picchi di gran caldo si raggiungeranno soprattutto al Centro-Nord con massime anche superiori a 37°C.

Il meteo previsto sabato

Come spiegano gli esperti, venerdì sarà ovunque soleggiato con temperature in graduale aumento per il consolidamento dell'anticiclone anche se non mancheranno locali temporali pomeridiani sull'Appennino centrale e meridionale. Da sabato, invece, caldo in ulteriore aumento su Piemonte, Lombardia, Toscana, Umbria e Sardegna dove si registreranno punte di 36-37°C all’ombra. Gran caldo anche sulle altre regioni settentrionali e sul Lazio con valori di 34-35°C specialmente su città come Bologna, Padova e Roma. Caldo meno intenso sulla fascia adriatica centro-meridionale e al Sud dove la colonnina di mercurio si manterrà sui 30-32°C.

Cosa accadrà domenica

Domenica 19 giugno sarà una giornata fotocopia rispetto alla precedente: temperature stazionarie su valori alti come fossimo in pieno luglio o agosto e ben superiori rispetto alla media climatica della seconda decade di giugno: pensate, infatti, che le medie dovrebbero oscillare tra 25 e 27°C su gran parte delle città italiane ma raggiungeranno picchi di 34-35°C e localmente superiori, l'anomalia è quindi quasi di 10 gradi. Un'enormità. Il disagio sarà causato anche dall'afa, dal clima via via più umido, che farà percepire al nostro corpo temperature maggiori rispetto a quelle reali.

40°C la prossima settimana?

Se fino a qualche giorno fa sembrava esserci l'ìpotesi di una consistente rifrescata per venti da nord con calo termico e temporali, ancora una volta sembra che Scipione avrà la meglio. Il picco del caldo lo avremo tra lunedì 20 giugno e mercoledì 22 quando le massime potranno toccare valori da record sulla Pianura Padana toccando i 40°C. Situazione uguale anche sulle aree interne del Centro, sulla Puglia e sulle due Isole Maggiori. È diventato ripetitivo parlare di eccezionalità ma così è: dovessero verificarsi quelle massime saremmo di fronte alla caduta di molti record decennali e assoluti. Anche in questo caso, però, sarà bene attendere nuovi aggiornamenti nelle prossime ore.

QUI TUTTE LE PREVISIONI

Commenti