Lifestyle

Wine Media Conference conquista l'Italia, il Garda capitale mondiale del vino

La Wine Media Conference per la prima volta in Europa e con Ascovilo, associazione dei 13 consorzi vitivinicoli lombardi, ha scelto la Lombardia

Il Garda capitale del vino con la Wine Media Conference
Il Garda capitale del vino con la Wine Media Conference

La Wine Media Conference sbarca per la prima volta in Europa e con Ascovilo, associazione dei 13 consorzi vitivinicoli lombardi, sceglie la Lombardia. L'evento mondiale dedicato alla monunicazione del vino dal 27 settembre al 3 ottobre si terrà a Desenzano del Garda (Brescia). Fondata nel 2008, la Wine Media Conference riunisce ogni anno wine blogger, giornalisti di settore, wine media tradizionali, influencer dei social media e operatori di settore, in particolare statunitensi, offrendo una occasione unica di incontro e confronto sul mercato e le tecniche di comunicazione. I professionisti esperti di vino partecipano per migliorare e arricchire le proprie competenze e per conoscere e raccontare all'esterno i territori del vino più importanti del mondo. Così dopo Eugene, in Oregon, quest'anno Desenzano del Garda per una settimana diventerà la capitale mondiale della comunicazione del vino.

Lombardia capitale mondiale del vino

L'iniziativa si propone di valorizzare e far scoprire la Regione Lombardia come terra di vini straordinari e meta turistica di alto livello presso un target nazionale e internazionale. “E’ un onore ospitare per la prima volta in Europa, proprio in Lombardia e in particolare sul lago di Garda, un evento mondiale come la Wine Media Conference – ha commentato l'assessore regionale all'Agricoltura, Fabio Rolfi -. I vini lombardi e i territori che rappresentano saranno al centro del mondo. Una occasione che sapremo sfruttare nel migliore dei modi. La Lombardia è terra di grandi prodotti”. Durante la conferenza sono previste diverse attività di divulgazione e degustazione tra cui Educational sessions, Discovery sessions, Live Wine Social, pranzi e cene a tema con abbinamento dei vini. “Portare in Europa la Wine Media Conference per la prima volta, in particolare in Italia ed in Lombardia , è un grande risultato per Ascovilo che premia il desiderio dei nostri Consorzi di Tutela di fare insieme azioni strutturate e coerenti per la promozione dei vini di Lombardia - ha aggiunto il presidente di Ascovilo, Giovanna Prandini -. Ci confronteremo con oltre 50 giornalisti di primissimo livello negli Stati Uniti, con un programma pensato per rendere memorabile l'appuntamento italiano volto a valorizzare e far scoprire la Regione Lombardia come espressione plurale di vini DOCG , DOC e IGT".

Eccellenze italiane alla conquista degli Usa

Con ascovilo in prima fila anche Grana Padano, che negli usa è uno dei prodotti più amati del Made in Italy. “Siamo sempre molto felici di poter essere un veicolo di valorizzazione dei prodotti che ricadono sui nostri territori. – ha aggiunto Stefano Berni, direttore generale del Consorzio Grana Padano, sponsor della serata del 30 settembre nel chiostro del Museo Rambotti -. Abbiamo prodotti straordinari e un patrimonio enogastronomico unico da tutelare e da valorizzare e il Grana Padano, in quanto formaggio DOP più consumato al mondo, deve farsi parte responsabile per diffondere la cultura del gusto e della qualità in tutto il mondo”. Pietro Avanzi, Assessore alla Cultura della cittadina lacustre, è sulla stessa linea di pensiero: "L'anno scorso questo evento si è tenuto a Eugene, in Oregon, mentre tra pochi giorni avremo la fortuna di ospitarlo qui a Desenzano: già questo elemento rende l'idea dell'importanza di questa manifestazione non solo per la nostra città, ma per l'Italia intera. Considerando poi che il nostro territorio ha da sempre la cultura e la propensione alla produzione vitivinicola e alla sua esportazione internazionale, il Wine Media Conference diventa un appuntamento di portata storica, un'occasione imprescindibile per le tante opportunità che offre e per la creazione di nuovi rapporti da instaurare con tutti i paesi del mondo presenti".

Commenti