Yara, il documento che incastra Bossetti

Il settimanale Giallo ha pubblicato i risultati del test del Dna effettuato dalla procura

Yara, il documento che incastra Bossetti

Un documento inchioda Bossetti. Il test del Dna è la prova fondamentale con cui l'accusa tenterà di portare in carcere il muratore di Mapello accusato di avere ucciso Yara Gambirasio. Il settimanale Giallo ha pubblicato i risultati del test del Dna effettuato dalla procura e che mette a paragone il prfilo di Ignoto 1 con quello di Bossetti. Gli esperti che fecero il test scrissero così nella perizia: "La comparazione del profilo genetico del soggetto di sesso maschile definito 'Ignoto 1' con quello ricavato dal materiale biologico presente sul boccaglio dell'etilometro utilizzato da Massimo Bossetti ha evidenziato una piena compatibilità di caratteristiche genetiche, per 21 marcatori Str. La probabilità di trovare all'interno della popolazione italiana un altro individuo di sesso maschile che casualmente possa condividere le stesse caratteristiche genetiche di Bossetti è di uno su due miliardi di miliardi di miliardi".

Inoltre la genetista Marina Baldi sottolinea a Giallo che "quando parliamo di profilo del Dna, intendiamo proprio l'elenco degli Str, che è tipico di ciascuna persona. Di solito se ne analizzano 16, ma in questo caso, vista la complessità del caso, ne sono stati esaminati di più, proprio per rendere più accurata la comparazione e quindi l'identificazione". Insomma il documento del Dna inchioda Bossetti. E per l'accusa ci sono pochi dubbi sulle sue responsabilità.

Commenti