Ecco il nuovo Calendario Pirelli firmato da Brian Adams

Per l'edizione 2022 del suo calendario Pirelli si è affidata a una firma a sorpresa, un musicista di professione che utilizza da anni la macchina fotografica per testimoniare la sua vita sulla strada

Ecco il nuovo Calendario Pirelli firmato da Brian Adams

Di nuovo On the Road. Così riparte il Calendario Pirelli, dopo lo stop dell’edizione targata 2021 per il Covid. E per farlo si è affidato a una firma a sorpresa, un musicista di professione che utilizza da anni la macchina fotografica per testimoniare la sua vita sulla strada. Ecco allora che il Pirelli Cal 2022 è griffato Brian Adams, il rocker americano che ha radunato qualche illustre collega tra il Palace Theatre e il Chateaux Marmont di Los Angeles (con una tappa all’Hotel Scalinatella di Capri) per mettere insieme una giornata da star della musica che riparte dopo lo stop forzato. Un calendario, proprio per l’occasione, prodotto con un formato da disco in vinile e con tre possibili copertine: quella particolare in plexiglas bianco e quelle in cartone bianco e rosa. Un mix di esclusività che, come al solito, finirà nelle mani dei fortunati a cui verrà omaggiato.

E insomma: un’idea sicuramente particolare, raccontata da Pirelli con uno show online in onda da stasera alle 21 sul sito dell’azienda e che è stato registrato ieri negli studi di XFactor. Mancava di persona il protagonista, purtroppo, ma questa è notizia di questi giorni: arrivato dagli Usa col Covid, Adams è stato chiuso in una stanza d’albergo in quarantena. Nonostante un po’ di febbre però è riuscito a collegarsi online per spiegare il progetto e rivelare al mondo chela sua nuova On The Road sarà la prima canzone dedicata a un calendario. Ovvero appunto a The Cal: “E’ venuta così, alla fine dello shooting. Tra l’altro nel mese di dicembre ci son io, perché una delle persone che avevo contattato all’ultimo non è venuto”. E’ successo tutto in un pomeriggio, è questa è la magia di un prodotto che è stato più forte della pandemia.

E allora ecco le pagine dedicate a Grimes (l’ex moglie di ElonMusk protagonista di gennaio), St. Vincent (cantante, febbraio), Kali Uchis (marzo), Sweetie (aprile, a Capri), Cher (maggio), Normani (giugno), Jennifer Hudson (luglio), Iggie Pop (proprio lui in agosto, protagonista anche della quarta di copertina tutto argentato), Grimes (settembre), Bohan Phoenix (ottobre), Rita Ora (novembre). Fino appunto all’autoritratto finale: “il più incredibile? – spiega Adams -. Ovviamente Iggy: cosa mai gli devi spiegare? Prendi la camera e fotografi”.

Il risultato è sicuramente interessante, elegante e divertente. E la soddisfazione di Marco Tronchetti Provera, che ha lanciato anche il logo per i 150 anni di Pirelli, è evidente: “Non è stato facile ripartire, ma ce l’abbiamo fatta. Devo ringraziare Brian: una grande star che è anche una grande persona”. Che lascerà ai posteri appunto non solo le immagini ma anche una colonna sonora per ricordare cosa è stato tornare On The Road

Commenti