Arte, il museo di Villa Adriana svela nuovi “tesori”

La statua restaurata del Coccodrillo-fontana dell'imperatore è una delle più importanti opere sculturee che si possono ammirare nel nuovo allestimento del Mouseia riaperti dopo sei anni a Tivoli

Arte, il museo di Villa Adriana svela nuovi “tesori”

Il Coccodrillo-fontana appena restaurato è una opera simbolo di Villa Adriana a Tivoli, la spettacolare dimora dell’imperatore da tempo sito Unesco-Patrimonio dell’Umanità, che si può ammirare nei Mouseia riaperti al pubblico con un nuovo allestimento dopo una chiusura durata sei anni.

Realizzato in marmo cipollino, il pregiato e curioso reperto viene considerato uno degli elementi scultorei più importanti dell’epoca adrianea e originariamente si trovava nel Canopo che ospitava il Triclinio acquatico all’interno del Palazzo imperiale tra giochi d’acqua e statue che ora sono raccolte nel museo. Era qui che Adriano riceveva gli ospiti più importanti e banchettava.

Il Coccodrillo-fontana è stato restaurato grazie a NovaRe SIIQ Spa, una delle principali società di investimenti immobiliari, quotata in borsa che si avvicina così al mondo dell'arte contribuendo al recupero di questa preziosa opera d'arte. “Assicurare il supporto al recupero di questa opera – sottolinea l’amministratore delegato Stefano Cervone - vuole essere un tangibile gesto a favore della conservazione del nostro immenso patrimonio artistico e culturale, con la soddisfazione non certo marginale di restituire un reperto così prezioso ad un luogo di grande attrazione per turisti italiani e stranieri qual è Villa Adriana”.

Commenti

Grazie per il tuo commento