Da domani via al congresso con mostre, miniature e tecnologie

Si apre domani a Milano la 75sima edizione di Ifla, International Federation of Library Associations and Institutions, un congresso mondiale delle biblioteche e delle tecniche informatiche per aggiornarle. Coinvolgerà 4mila delegati da 180 paesi impeganti a stilare linee guida per il futuro delel biblioteche. A presiedere il tavolo dei lavori sarà Mauro Guerrini, docente di Biblioteconomia a Firenze. A prescindere dai lavori degli esperti, il congresso sarà un’occasione per il pubblico di visitare alcune chicche di solito nascoste fra gli scaffali delle biblioteche. In galleria, per esempio, sarà esposto il codice di Luca Pacioli, De Divina Proportione, che data al 1497 ed è conservato all’Ambrosiana dove, invece, è allestita una mostra dal titolo «Libri, culture e religioni», sui sacri testi delle religioni monoteiste. Alla Braidense, invece, ecco «Autori italiani nel mondo dal 1945 ad oggi». In Via Senato, poi, continua la mostra su Angelo Sommaruga, mentre alla Trivulziana apre per l’occasione una mostra dedicata alle legature storiche , dai codici medievali ai libri moderni.

Commenti