È morto a 63 anni Robin Williams. La polizia: "Si è impiccato Aveva una cintura al collo"

L'attore è stato trovato morto in casa all'età di 63 anni. Sul decesso, forse un suicidio, farà luce l'autopsia

Robin Williams in una foto del 5 dicembre 2011, scattata a Sidney
Robin Williams in una foto del 5 dicembre 2011, scattata a Sidney

È morto a 63 anni, secondo la polizia - che sta indagando sui fatti - per un suicidio. Robin Williams, memorabile interprete di film diventati culto come Goordmorning, Vietnam!, L'attimo fuggente e Mrs Doubtfire, è stato trovato senza vita nella sua casa di Tiburon, in California, a nord di San Francisco.

L'attore, ha ricordato in un comunicato il suo agente Mara Buxbaum, "combatteva contro una forte depressione". In passato aveva ammesso di avere problemi con l'alcol. Per conoscere con certezza le cause della sua morte bisognerà attendere i risultati dell'autopsia, che potrebbero arrivare già in giornata.

La lunga carriera di Robin Williams iniziò con Mork & Mindy. Fu il telefilm di fine anni Settanta a regalare la notorietà al suo volto, l'inizio di un percorso che, nel 1997, lo avrebbe portato fino all'Oscar come miglior attore non protagonista per Good Will Hunting, film di Gus Van Sant sceneggiato da Matt Damon e Ben Affleck.

"Ho perso mio marito e il mio miglior amico. Il mondo ha perso uno dei migliori artisti e persone", ha scritto in una nota la moglie di Williams, Susan Schneider, chiedendo anche di rispettare la privacy della famiglia e di ricordare Robin per la sua carriera e non per la sua morte.

Due settimane fa l'ultimo post dell'attore sui social network. Una foto in bianco e nero, con in braccio la figlia Zelda, allora bambina, e un messaggio: "Buon compleanno a Ms. Zelda Rae Williams! Oggi compi un quarto di secolo di vita oggi, ma per me sei sempre la mia piccolina...."

La notizia del decesso, arrivata nella notte, è stata accolta con dolore da tutto il mondo dello spettacolo e non solo. Tra i primi a porgere le proprie condoglianze alla famiglia il presidente statunitense Barack Obama, che citando alcuni dei suoi ruoli più famosi, ha riassunto in un tweet: "Robin Williams è stato un aviatore, un dottore, un genio, una tata ...e tanto altro ancora. Era unico".

Il conduttore televisivo Larry King ha ricordato Williams sulla Cnn. "Aveva un grandissimo talento, era spiritoso, ma anche pieno di attenzione per il sociale", ha detto, ricordando quando, dopo l'incidente a cavallo in cui Cristopher Reed rimase paralizzato, lo aiutò molto. Glenn Close lo ha definito "un tesoro nazionale" Per il regista Steven Spielberg se n'è andato "un genio comico. Le nostre risate erano il fragore che lo sosteneva".

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti