Acquisto o affitto di una casa? Cosa fare (subito)

I dati sono stati ricavati da una simulazione effettuata dagli specialisti di MutuiOnline.it

Acquisto o affitto di una casa? Cosa fare (subito)

Nonostante che il periodo di pesante crisi economica tuttora in atto nel nostro Paese faccia pensare al contrario, secondo gli specialisti di MutuiOnline.it proprio questo è il momento più opportuno per acquistare una casa.

Sulla base dei dati ricavati da una simulazione, partendo dal presupposto di poter disporre delle risorse economiche giuste, la compravendita di un immobile parrebbe la soluzione più vantaggiosa. Perché sarebbe più conveniente comprare casa? Quali spese deve affrontare chi si viene a trovare dinanzi a tale prospettiva?

Gli esperti parlano di costo dell'immobile (il 20% del totale), di interessi sul mutuo, degli oneri accessori e notarili ed infine delle spese destinate alla manutenzione ed al condominio per 20 anni. I primi due elementi nella lista non corrispondono, dal momento che gli istituti di credito tradizionalmente permettono di accendere un mutuo a chi può disporre del denaro sufficiente per coprire almeno il 20% del costo totale dell'immobile: ciò significa poter disporre di un capitale di partenza non investibile. Per quanto concerne, invece, gli interessi sul mutuo essi si aggirano mediamente intorno all'1,06% l'anno. Gli oneri accessori e notarili ammontano a circa 10mila euro, mentre le spese di manutenzione e di condominio devono essere valutate nell'arco di 20 anni.

Nella simulazione si considera, inoltre, che l'immobile può essere venduto: pertanto vengono contemplati esclusivamente quei costi che rappresentano una perdita netta. Secondo il parere degli esperti, in 20 anni il costo medio di una casa è pari a 78.199 euro.

I dati ricavati dagli specialisti di MutuiOnLine.it stimano per un immobile medio un costo complessivo di 264mila euro, che non richiederebbe comunque l'impegno del 20% il quale, nel caso in cui fosse investito, potrebbe produrre profitti a un tasso del 2%. Stando ai dati della simulazione, sarebbe notevole la differenza tra comprare e affittare: si parla di circa 111mila euro, a cui si arriva sottraendo al costo netto dell'affitto in 20 anni (ovvero 189.703 euro) quei 78.199 euro di spese sostenute da chi invece compra. Un calcolo che risulterebbe ancora più vantaggioso se si considerassero anche le agevolazioni per chi compra casa previste dal decreto legge Sostegni-bis.

Immagine strip mobile Immagine strip desktop e tablet

Commenti