"Assegno non trasferibile": cambiano le sanzioni

Cambiano le sanzioni per chi dimentica la dicitura "non trasferibile" sull'assegno. Dopo il caso sollevato da ilGiornale arrivano novità sulle multe

"Assegno non trasferibile": cambiano le sanzioni

Cambiano le sanzioni per chi dimentica la dicitura "non trasferibile" sull'assegno. Dopo il caso sollevato da ilGiornale che ha raccontato la storia paradossale di una sanzione da 6mila euro per il pagamento tramite assegno di un funerale, adesso pere che qualcosa si cambiato. In che modo? La conversione del decreto legge 119/2018 dà delle risposte su questa "trappola" che ha già fatto parecchie "vittime". Sono state modificate le sanzioni che riguardano importi più bassi che superano la soglia dei 999,99 euro e non sforano quella dei 30mia euro. In questi casi la multa ammonterà al 10 per cento dell'importo totale che è stato pagato.

Va sottolienato che le novità introdotte dalla conversione del decreto saranno anche applicabili a tutti i procedimenti in corso al 24 ottobre 2018. Non ci sono però novità sulle sanzioni per gli assegni che vengono portati direttamente all'incasso dal ricevente originario. Nel caso solletavo da ilGiornale qualche tempo fa, anche l'impresa di onoranze funebri dovette mettere mani al portafoglio per la multa.

Ma attenzione: va ricordato che il tanto contestato articolo 49 del decreto legislativo 231/2007 resta comunque così com'è. Dunque permane l'obbligo di indicare sugli assegni per importi pari o superiori a mille euro il nome o la ragione sociale del beneficiaro e la dicitura "non trasferibile". Con le modifiche che sono però entrare in vigore sul fronte delle sanzioni, la posizione di chi stacca un assegno sotto i 30mila euro senza indicare la non trasferibilità, dopo l'accertamento che non ci sia l'ipotesi di riciclaggio, viene valutata in modo più attento e con una mano meno pesante. La sanzione infatti diventerà minima e può essere chiesta anche l'archiviazione della contestazione. Ogni caso verrà valutato volta per volta. Ma di certo si chiude (per il momento) il rischio di salassi per un semplice dimenticanza.

Commenti