Usate la bolletta elettronica? ​Come funziona e a cosa serve

Sempre più italiani scelgono di farsi arrivare le bollette sulla mail: ecco come funziona

Da alcuni anni a questa parte molti consumatori hanno modificato l'abitudine di ricevere la bolletta di luce, acqua e gas nella propria cassetta postale preferendogli, invece, quella elettronica.

Nei fatti la bolletta elettronica - o web - non è altro che una bolletta elettronica che viene inviata tramite e-mail e non tramite i classici canali postali. Si tratta di un servizio completamente gratuito, semplice e sicuro con numerosi vantaggi.

Ma vediamo meglio di cosa si tratta.

Cosa è la bolletta elettronica

Quando si devono pagare i consumi delle proprie forniture, difatti, si attende che venga emessa una bolletta che la società di riferimento invia con scadenze che vengono stabilite all'atto della firma del contratto.

Quando ad essere inviata è una bolletta cartacea, in alcuni casi può succedere che questa non venga recapitata per vari motivazioni le cui conseguenze sono, però, a discapito del consumatore che corre il rischio di incappare in un sollecito di pagamento o, nei casi peggiori - nel distaccamento della fornitura.

C'è un modo per evitare di incappare in questi problemi: la bolletta elettronica. Il consumatore può richiedere al proprio fornitore di passare dalla cartacea alla bolletta via mail senza nessun costo aggiuntivo, garantendosi la certezza che la fatturazione dei nostri consumi venga recapitata in maniera precisa, senza alcun ritardo, potendo essere conservata sul proprio pc o sulla mail e non nei classici "faldoni" sulle scaffalature di cui siamo pieni.

Questo metodo di ricezione è particolarmente utile per coloro i quali hanno scelto il pagamento tramite la domiciliazione bancaria in quanto non solo non dovranno preoccuparsi della ricezione della bolletta, ma nemmeno del suo pagamento avendo la certezza di poter controllare eventuali errori in qualsiasi momento (legge un precedente articolo de IlGiornale.it su come leggere le bollette).

Va da sé che con l'introduzione del cashbank anche sulle bollette in molti decideranno di cambiare la domiciliazione bancaria per i pagamenti presso le poste o esercenti convenzionati, così da poter ricevere lo sconto del 10% pagando con carta. Ciò nonostante resta l'utilità di ricevere sulla propia mail la fattura delle spese effettuate da pagare al fornitore.

Come richiederla e quali sono i vantaggi

Il cliente può richiedere al fornitore, in qualsiasi momento, l'attivazione della bolletta elettronica. Sarà necessario solo fare richiesta attraverso il sito web della compagnia con cui si ha stipulato il contratto, creando una propria pagina personale che sarà utile non solo alla ricezione, ma anche al controllo dei propri consumi e dell'utilizzo dell'energia o del gas.

La registrazione al sito sarà confermata dall'invio di una mail alla casella di posta elettronica indicata dal cliente e, successivamente alla ricezione, sarà attivato anche la bolletta elettronica.

Per effettuare il pagamento si potrà procedere o con la domiciliazione bancaria, o attraverso il pagamento on line tramite carta di credito o moneta elettronica, o recandosi presso gli uffici postali o negozi autorizzati pagando in contanti o - considerando l'avvento del cashbank - con carta.

Inoltre i principali fornitori di luce e gas oramai hanno le proprie App - scaricabili gratuitamente - con cui controllare e gestire i consumi e pagare le bollette direttamente tramite lo smartphone o tablet.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

titina

Mar, 12/01/2021 - 12:55

le bollette le ho domiciliate e non intendo cambiare per avere il 10% di sconto: la comodità non ha prezzo.

Jon

Mar, 12/01/2021 - 13:22

Perche' chiamare una fattura on-line "bolletta elettronica" ?? E' una fattura inviata per mail..! Piuttosto nella bolletta inviata non compaiono MAI i calcoli dei consumi e occorre scaricarli dal sito del fornitore, per poterli controllare..

bruco52

Mar, 12/01/2021 - 16:51

Un noto operatore telefonico fa pagare € 2,50 per la spedizione della bolletta cartacea, vale a dire € 30 l'anno. Dopo aver fatto richiesta per la bolletta a mezzo mail, per ben due volte l'hanno recapitata anche cartacea; solo dopo un sollecito, accompagnato dalla loro mail in cui mi confermavano il recapito solo a mezzo mail, si sono decisi al solo recapito sulla casella di posta elettronica. I 30 € stanno meglio in tasca a me che a loro, o no?

Ritratto di Italia_libera

Italia_libera

Mer, 13/01/2021 - 15:44

Certo! Ma quando ti succede un problema contabile che puo' prosciugarti il conto in banca se non si e' attenti.....che facciamo? La fattura deve essere sempre recapitata al domicilio e controlli i valori contabili e paghi.