C'è un errore in un bonifico? Cosa fare per salvare il conto

In caso di errato inserimento dell'Iban del ricevente potrebbero insorgere dei problemi complessi da risolvere

Bonifico online, un tipo di pagamento rapido ed accessibile senza limitazioni anche fuori dai confini del proprio Paese e che necessita semplicemente di uno smartphone o di un computer.

Tale strumento può essere utilizzato con delle agevolazioni anche dall'estero, specie se effettuato nei cosiddetti paesi Sepa, ovvero quelli che rientrano nella Single Euro Payments Area. Si tratta in sostanza di quegli Stati che accettano pagamenti in euro, suddivisibili in tre grandi gruppi. Al primo appartengono i Paesi dell'Unione europea, vale a dire Austria, Belgio, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Grecia, Irlanda, Italia, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Malta, Paesi Bassi, Portogallo, Slovacchia, Slovenia e Spagna. Al secondo gruppo appartengono quegli Stati che pur appartenendo all'Ue non utilizzano l'Euro come moneta pur accettandola come forma di pagamento: si tratta di Bulgaria, Croazia, Danimarca, Polonia, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Svezia e Ungheria. Infine vi sono quei Paesi non facenti parte dell'Unione Europea coi quali esistono comunque accordi internazionali per quanto concerne l'Euro, ovvero Islanda, Liechtenstein, Norvegia, Principato di Monaco, Svizzera e San Marino.

Come accennato, il bonifico Sepa è una forma di trasferimento di denaro pratica ed istantanea: esso necessita esclusivamente del numero di conto corrente, mentre non è richiesto il Bank Identifier Code (Bic).

Per effettuare un bonifico tramite il web basta utilizzare il proprio conto corrente online dopo aver inserito le credenziali per avere accesso all'area riservata. Alla voce "Bonifico" si possono scegliere le tipologie solitamente a disposizione del cliente, specificando se si tratta di un pagamento nazionale, Sepa o Extra Sepa oppure istantaneo (quest'ultimo rende l'accredito immediato, 7 giorni su 7 e 24 ore su 24, con una soglia di importo di 15mila euro per ogni operazione).

Una volta fatto questo basterà inserire i dati dell'ordinante e quelli del beneficiario, specificando anche ovviamente l'importo totale e la causale, ed attendere un messaggio od una e-mail di conferma dell'avvenuta transazione. Bisogna, comunque, considerare i costi dell'operazione: per un bonifico nazionale si parla di 1-2 euro, mentre per uno effettuato tra Paesi Sepa il costo può aggirarsi tra i 5 ed i 10 euro (più alti i paramentri per transizioni extra-Sepa). Tutti i costi, comunque, dovrebbero essere indicati con estrema chiarezza nel foglio informativo ricevuto dall'istituto di credito di riferimento al momento della stipula del contratto.

Per quanto riguarda i tempi, a parte il già citato esempio del bonifico istantaneo, l'accredito avviene il giorno successivo se il beneficiario ha il conto nella medesima banca e filiale dell'ordinante, dopo 2 giorni se si parla della stessa banca ma di una diversa filiale, o dopo 3 giorni se l'operazione viene effettuata tra conti correnti di diverse banche.

Nel caso in cui si effettuasse un bonifico online sbagliando l'inserimento dell'Iban, la situazione potrebbe complicarsi. Questo, infatti, si può annullare solo se il sito della banca permette tale operazione entro un determinato limite cronologico. Se neppure ciò fosse possibile, ci si deve rivolgere alla banca per effettuare una richiesta di annullamento all'istituto di credito ricevente (recall). L'ultima parola, tuttavia, spetta al beneficiario, che deve produrre un documento scritto per confermare l'operazione. Se anche ciò non fosse sufficiente l'unico modo di agire sarà quello di adire le vie legali.

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti

leopard73

Gio, 11/03/2021 - 13:26

Una schifezza tutta ITALIANA fanno ciò che VOGLIONO da SEMPRE l'unico deterrente e la GALERA o non ce la caviamo PIÙ in questo sgangherato di PAESE!!!!

marco1965

Gio, 11/03/2021 - 13:49

il bonifico online si pratica da anni, anche con la postepay evolution. La digitalizzazione è iniziata a prescindere da Brunetta, ma sembra che non sia mai recepita a sufficienza dall' utenza.