In Borsa vince chi ha coraggio

In Borsa vince chi ha coraggio

Un giorno, mentre mi lamentavo per alcune cose che erano capitate, mio padre mi disse: «Preoccupati solo di ciò su cui tu puoi incidere. Delle altre non preoccuparti. Ma, quelle che dipendono da te, trattale con tutta la cura possibile». Questa sua frase mi è tornata in mente qualche giorno fa notando come una ricerca di Deutsche Bank ha evidenziato una situazione quasi unica: l'89% degli asset di investimento, dall'inizio dell'anno (espressi in dollari) sono negativi. Oro, materie prime, indici di Borsa, obbligazioni. Tutto scende e trama contro la serenità di noi risparmiatori. In una situazione del genere, cos'è che dipende da me? Pensate alle notizie delle ultime settimane. Il confronto tra Usa e Cina, gli arresti, della figlia del fondatore di Huawei; il caos legato alla Brexit e la tensione tra Italia ed Unione Europea; lo spread, le banche che riprendono a traballare. Posso incidere su tutto questo? No. Non dipendono da me. Ma la mia vita economico-finanziaria rischia di dipendere da queste notizie. Guardo i segni meno nella contabilità dei miei risparmi, e disinvesto per paura che «tutto vada sempre peggio».

E allora cosa posso fare? Non devo farmi distrarre. Mentre il rumore forte della negatività pervade ogni cosa, in realtà tutti noi lavoriamo, studiamo, inventiamo, progrediamo. Il mondo, le economie, le aziende crescono. Ogni crisi è un momento di riequilibrio. Una sosta prima di ripartire. La storia ce lo insegna. Ed è facile comprendere come queste, per chi ha risorse e tempo, per chi diversifica, sono splendide occasioni per comprare a prezzi scontati e migliorare i risultati dei propri investimenti.

Ricordiamo sempre che se c'è chi vende (chi ha paura) ci deve essere per forza qualcuno che compra (razionale) e che, come dice Warren Buffett, «I mercati sono lo strumento ideale per trasferire denaro e ricchezza da chi non ha pazienza a chi ne ha». Di questo parleremo nel corso della trasmissione «Soldi Nostri» in onda domenica alle 22.00 su TgCom24 di Mediaset.

leopoldo.gasbarro@me.com

Commenti