Parte la lotteria degli scontrini: ecco il codice che serve in cassa

Sarà attivo, da domani, il portare su cui registrarsi per richiedere il codice lotteria

Parte la lotteria degli scontrini: ecco il codice che serve in cassa

Dopo anni di annunci e rinvii la lotteria degli scontrini sembra essere ai 'nastri di partenza'.

Per l'avvio ufficiale si dovrà attendere l'inizio dell'anno nuovo ma da domani, primo dicembre, sarà possibile richiedere sul sito dedicato, il codice necessario per poter partecipare. Si tratta di un codice alfanumerico e a barre che, una volta abbinato al codice fiscale e presentato all'esercente al momento dell'acquisto (sono escluse le operazioni di e-commerce), darà la possibilità di partecipare alle estrazioni.

Come si partecipa alla lotteria degli scontrini

In sintesi la procedura da seguire va fatta in 4 passaggi - che non agevolano le persone meno 'smart' con web e smartphone -:

  • Accedere al portale e inserire il proprio codice fiscale che sarà verificato automaticamente dal sistema
  • Accettare la norma sulla privacy e inseire il codice di sicurezza
  • ottenimento del codice sia in formato alfanumerico che come codice a barre. Potranno essere richiesti fino a 120 codici lotteri in caso di smarrimento
  • salvare sul proprio smartphone o stampare il "cocide lotteria"

Per poter richiedere il codice bisogna essere maggiorenni e residenti in Italia. Effettuata questa procedura a partire dal primo gennaio l'utente potrà richiedere all'esercente presso cui ha effettuato un acquisto, fosse anche di un euro, di associare la spesa al proprio codice - l'esercente leggerà il codice lotteria tramite un lettore ottico collegato al registratore telematico - e, una volta fatto, non vi sarà l'obbligo di conservazione dello scontrino perché quanto comprato avrà un "nome e cognome" e sarà trasmesso all'Agenzia delle entrate.

Come funziona la lotteria

Partecipando alla lotteria per ogni euro speso, fino ad un massimo di mille euro, si otterrà un biglietto; quindi 10 scontrini possono far ottenere fino a 10mila biglietti, 100 scontrini fino a 100mila biglietti virtuali e così via.

Bisogna fare attenzione, però, alla tipologia di acquisti; come descritto nella guida "Nella fase di avvio, non sono coinvolti nella lotteria gli acquisti documentati con fatture elettroniche e quelli per i quali i dati dei corrispettivi sono inviati al sistema Tessera Sanitaria (per esempio, gli acquisti effettuati in farmacia, parafarmacia, ottici, laboratori di analisi e ambulatori veterinari, per i quali il cliente comunica il codice fiscale). Non partecipano alla lotteria degli scontrini, infine, ulteriori acquisti per i quali il consumatore richieda all’esercente l’acquisizione del proprio codice fiscale al fine di usufruire di detrazioni o deduzioni fiscali".

Se l'importo speso è superiore ad un euro l'eventuale cifra superiore ai 40 centesimi fa scattare in automatica un altro biglietto virtuale. Ad oggi è previsto che dal primo gennaio in poi vi saranno estrazioni settimanali, mensili e annuali, con premi - anche per gli esercenti - che dovrebbero arrivare a 5 milioni per l'estrazione annuale.

Il calendario delle estrazioni sarà pubblicato sul sito dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e sul Portale Lotteria. Le estrazioni mensili hanno luogo ogni secondo giovedì del mese. Sempre di giovedì sono previste le estrazioni settimanali, la cui decorrenza è da stabilire.

Per le estrazioni ordinarie ssaranno previste:

  • un premio da 1 milione di euro per il vincitore dell’estrazione annuale
  • 3 premi da 30.000 euro ciascuno per i vincitori delle estrazioni mensili
  • 7 premi da 5.000 euro ciascuno per i vincitori delle estrazioni settimanali (la cui decorrenza verrà determinata).

Insieme alla lotteria degli scontrini arriva sulla rampa di lancio anche il cashback, il meccanismo che dovrebbe incentivare gli acquisti attraverso moneta elettronica dando diritto ad un rimborso del 10% delle spese sostenute fino ad un massimo, per il solo periodo di dicembre (da gennaio il calcolo sarà sull'annualità), di 150 euro. La condizione è che vengano eseguite almeno 10 operazioni.

Commenti