Coi giallorossi al governo, il debito torna a crescere

Secondo i dati di BankItalia, il debito italiano è aumentato di 7,5 miliardi a ottobre rispetto al mese precedente, toccando così quota 2.446,8 miliardi

Mentre il governo Conte si trova ad dover affrontare ogni giorno le spaccature all'interno della maggioranza, ora un'altra tegola piomba sui giallorossi: il debito pubblico italiano è tornato ad aumentare. E non di poco. Ben 7,5 miliardi a ottobre rispetto al mese precedente, toccando in questo modo quota 2.446,8 miliardi. Rispetto a fine ottobre dello scorso anno, il monte del debito è salito così di quasi 47 miliardi. A fornire l'aggiornamento mensile è la Banca di Italia che ha diffuso la pubblicazione statistica "Finanza pubblica, fabbisogno e debito".

Secondo quanto rivelato da BankItalia, "a ottobre il debito delle Amministrazioni pubbliche è aumentato di 7,5 miliardi rispetto al mese precedente. L'aumento è dovuto all'incremento delle disponibilità liquide del Tesoro (9,8 miliardi, a 55,5 miliardi), che ha più che compensato l'avanzo di cassa delle Amministrazioni pubbliche (0,7 miliardi); gli scarti e i premi all'emissione e al rimborso, la rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione e la variazione dei tassi di cambio hanno complessivamente diminuito il debito di 1,5 miliardi". Un debito da capogiro che, ad ogni modo, supera abbondantemente quota 2.400 miliardi e non fa stare tranquillo il governo Conte.

Facendo invece riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle Amministrazioni centrali è aumentato di 7,2 miliardi, quello delle Amministrazioni locali di 0,5 miliardi, mentre il debito degli Enti di previdenza è diminuito di 0,2 miliardi. Dalle tabelle del report, come riporta Repubblica, è possibile scorgere una inversione di tendenza, relativa però al mese di settembre, nell'atteggiamento degli investitori stranieri verso l'Italia: sono scesi i titoli italiani nel loro portafoglio, 701 miliardi di Btp e simili dai 708 precedenti.

Ma non è finita qui. Già perché se il debito pubblico è cresciuto con il governo giallorosso, sono aumentate anche le entrate nelle casse dello Stato. Palazzo Koch, sede centrale della Banca di Italia, ha infatti specificato anche che a ottobre "le entrate tributarie contabilizzate nel bilancio dello Stato sono state pari a 39,1 miliardi, in aumento del 24,5 per cento (7,7 miliardi) rispetto allo stesso mese del 2018; il forte aumento risente dei versamenti in autoliquidazione dei contribuenti soggetti agli Indici sintetici di affidabilità fiscale, la cui scadenza era stata prorogata all'autunno. Nei primi dieci mesi del 2019 le entrate tributarie sono state pari a 344,3 miliardi, in aumento dell'1,4 per cento (4,6 miliardi) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno; al netto degli effetti delle disomogeneità contabili si può stimare che la dinamica delle entrate tributarie sia stata più favorevole".

I commenti saranno accettati:
  • dal lunedì al venerdì dalle ore 10:00 alle ore 20:00
  • sabato, domenica e festivi dalle ore 10:00 alle ore 18:00.
Non sono consentiti commenti che contengano termini violenti, discriminatori o che contravvengano alle elementari regole di netiquette.
Qui le norme di comportamento per esteso.
Commenti
Ritratto di adl

adl

Lun, 16/12/2019 - 12:40

E non hanno ancora nazionalizzato le partecipate di ROMA CAPITATA MALE !!!

marco m

Lun, 16/12/2019 - 12:46

Se son aumentati 47 miliardi rispetto ottobre dell'anno passato, evidentemente il debito è aumentato anche con il governo gialloverde. O bisogna guardare solo all'ultimo mese perché fa comodo?

bernardo47

Lun, 16/12/2019 - 13:06

e' entrato a pieno regime il reddito di nulla facenza dei gialloverdi e quota cento sempre dei gialloverdi. Due flop che stanno affondando italia nella decrescita e nel debito che ha avuto inevitabile altro impulso!....Si sapeva gia' da prima che erano due misure demenziali!

Ritratto di perSilvio46

perSilvio46

Lun, 16/12/2019 - 13:14

Nessuna meraviglia: "tassa e spendi" è sempre stata la politica della sinistra. Oggi è anche peggio: "tassa, indebita il popolo e spreca". Se Salvini non avrà subito i PIENI POTERI reclamati a Pescara questi ci affameranno per arricchire le banche straniere. Siamo alla canna del gas e ci rubano pure i soldi dal conto corrente per darli a Germania e Francia (lo ha detto la Meloni!!!!!). Ci vogliono servi di Merkel e Macron.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Lun, 16/12/2019 - 13:19

1. Avete notato che la Turchia sta rivendicando, anche con la presenza di navi militari, spazi sul mare antistanti Cipro a scapito di Exxon(USA),ENI e Total e ora anche di Israele? Non vi chiedete dove Erdogan vuol arrivare e a dove sta portando la situazione? C'è presente in area una nostra fremm ma Eni ha già detto di non voler scatenare una guerra per ispezioni su un'area assegnata. Israele ha affermato che non lascerà cadere la cosa. Nell'area ci sono già anche navi americane, una fremm francese e naviglio cipriota. Cosa farà questo governicchio? Per di più con gli "amici" che ci troviamo? Potrebbe essere anche un motivo serio di intese allargate con la Francia se la cosa viene ben gestita. L'unica via che io condivido ora è quella indicata recentemente da Salvini di creare un governo di unità nazionale con punti ben precisi da raggiungere in breve e poi andare ad elezioni.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Lun, 16/12/2019 - 13:20

2. La cosa, oltre che funzionale se ben fatta, potrebbe portare ad una accettazione anche da parte di PD e 5 stelle che non verrebbero così a perdere a breve le loro sedie ( e stipendio) in Parlamento. Questo per avere una politica interna ma soprattutto estera più seria, condivisa e finalmente lungimirante perché vedo nubi che si addensano sempre più.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Lun, 16/12/2019 - 13:22

La cosa, oltre che funzionale se ben fatta, potrebbe portare ad una accettazione anche da parte di PD e 5 stelle che non verrebbero così a perdere a breve le loro sedie ( e stipendio) in Parlamento. Questo per avere una politica interna ma soprattutto estera più seria, condivisa e finalmente lungimirante perché vedo nubi che si addensano sempre più.

Libertà75

Lun, 16/12/2019 - 13:36

pessimo articolo per dar fiato agli analfabeti funzionali, se aumenta il debito di 7,5 e aumentano le disponibilità di 9,5, a conti reali il debito è calato di 2 miliardi... La testa non usiamo per scaldare le orecchie. Inoltre, queste performance sono legate alla finanziaria gialloverde, non a quella giallorossa (la quale peggiorerà di molto la situazione, ovviamente per assenza di spesa utile pro-pil)

Ritratto di aorlansky60

aorlansky60

Lun, 16/12/2019 - 13:47

Cara redazione, è troppo facile strumentalizzare il debito con i governi in transito di volta in volta. Non è questo il punto. Perchè la statistica dice chiaramente (CIFRE, non parole) che il livello di DEBITO PUBBL ITA è sempre aumentato negli anni e attraverso i decenni, passando sia per esecutivi di destra che di centro che di sinistra. E se è stato così quando ancora i tempi erano "buoni" economicamente (ante 2007) a maggior ragione negli ultimi anni (10 almeno), da quando l'ITALIA non può più varare politiche fiscali ed economiche per scelte proprie, da quando si ritrova il fiato sul collo dei burocrati UE che "la indirizzano" in materia. È il sistema in se che è sbagliato, perchè obbliga l'ITA ad essere vittima dello "spread" per come esso viene regolamentato. E non sarà facile uscirne. Meglio che lo si sappia, per non farsi inutili illusioni.

kennedy99

Lun, 16/12/2019 - 13:55

si ma loro dicono che il debito è diminuito. e dicendo questo sanno benissimo che in italia ci sono tantissimi boccaloni che ci credono.

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Lun, 16/12/2019 - 13:57

Libertà75 - 13:36 Concetto chiarissimo: basta attendere l'approvazione della legge di stabilità per quantificare l'aumento del debito.

Ritratto di Quintus_Sertorius

Quintus_Sertorius

Lun, 16/12/2019 - 15:44

Il debito continuerà ad aumentare fintanto che Bankitalia sarà privata e legata a doppio filo alla BCE.

Robdx

Lun, 16/12/2019 - 18:04

Bernardo 47 te lo abbiamo già detto una decina di volte il rdc ha un costo annuo di 3,7 mld

Surfer67

Lun, 16/12/2019 - 20:14

Attendiamo i 117mld per il mef e poi cominceremmo a ricominciare a scavare visto che il fondo ormai è già molto sopra le nostre possibilità.