Fallisce Penthouse, la rivista dell’eros sconfitta dai video porno su Internet

Si chiude l'era in cui Penthouse e le conigliette di Playboy la facevano da padroni. Lo scettro passa a YouPorn e la folta schiera di siti porno che affollano la rete

Fallisce Penthouse, la rivista dell’eros sconfitta dai video porno su Internet

Penthouse rischia di chiudere i battenti. La rivista dell’eros è stata sconfitta dai video porno che su internet spopolano gratuitamente. FriendFinder Network, l’editore che pubblica il magazine patinato e detiene anche alcuni siti di dating online, chiede la bancarotta assistita dopo sette anni consecutivi di perdite.

Si è chiusa un'era. Sono ormai passati gli anni in cui la rivista di Bob Guccione e quella di Hugh Hefner, il famosissimo patron delle conigliette di Playboy, erano l'espressione incontrastata dell'eros patinato. Adesso lo scettro passa a YouPorn e la folta schiera di siti porno che affollano la rete. Nel depositare la documentazione in tribunale per il Chapter 11, la società FriendFinder Network ha dichiarato 456,3 milioni di dollari di asset e 661,9 milioni di dollari di debito, e dice di aver raggiunto un accordo con i creditori per riorganizzarsi con la bancarotta assistita. "L’accordo - ha assicurato l’amministratore delegato Anthony Previte - consentirà a FriendFinder Network di rifinanziare il nostro debito a lungo termine, ci consente di reinvestire nella nostra attività e di posizionare alcuni dei marchi più forti sul mercati per un’ulteriore crescita".

Commenti

Commenta anche tu
Grazie per il tuo commento