Dalla Fed iniezione di euforia: Borse Ue ai massimi da 5 anni

Dopo la decisione della Fed di non ridurre gli aiuti, il Ftse 300 torna ai livelli precedenti il crac di Lehman Brothers, la miccia che fece esplodere la crisi finanziaria

Dalla Fed iniezione di euforia: Borse Ue ai massimi da 5 anni
Le Borse brindano alla decisione della Fed di non ridurre gli aiuti

Una vera e propria iniezione di fiducia. In scia alla decisione della Fed di non ridurre gli aiuti, le Borse del Vecchio Continente tornano ai massimi dagli ultimi cinque anni. Mentre l’Euro Stoxx, che fotografa l’andamento dei principali titoli quotati sui listini del Vecchio continente, torna allo stesso livello del 15 settembre del 2008, l'indice paneuropeo Ftse 300 torna ai livelli precedenti il crac di Lehman Brothers, la miccia che fece esplodere la crisi finanziaria.

La Fed stupisce e mantiene invariato il piano di aiuti da 85 miliardi di dollari al mese. La conferma del governatore uscente Ben Bernanke al piano di sostegno all’economia e di immissione di liquidità, soprattutto attraverso l’acquisto di titoli di Stato, spinge le Borse europee che crescono oltre il punto percentuale, mentre i rendimenti sui bond di Stato sono in netta contrazione. I benefici generati dalle politiche della Federal Reserve si erano già fatti sentire ieri sera quando, dopo una lunga giornata di incertezze per l’intera seduta, Wall Street è infatti volata col Dow Jones e lo S&P 500, che volano ai massimi di tutti i tempi, e il petrolio che ha guadagnato il 2,58%.

Commenti